Cadavere ripescato in mare davanti a Ponte Caracciolo: muore 35enne. Aveva con sé il biglietto per nave Gnv

L’area è quella da cui partono i traghetti. Aveva addosso uno zaino

Sono in corso le operazioni di Capitaneria di porto e Polizia di Stato che indagheranno anche per scoprire l’identità dell’uomo e le cause della morte. Secondo il medico legale il corpo, quando è stato ripescato, era in acqua da circa un’ora.

Aggiornamento: l’uomo deceduto era un tunisino 35enne residente in Francia. Era a Genova per salire sul traghetto di Gnv verso Tunisi ed era già in possesso di regolare biglietto. L’uomo, per ragioni incomprensibili, avrebbe provato a scavalcare il muro tra Ponte Assereto e Ponte Caracciolo e sarebbe caduto in acqua dove i vestiti e lo zaino si sono presto inzuppati, impedendogli di galleggiare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: