Trentaduenne con la passione per i profumi gratis in manette alla Coin

Il nucleo Reati predatori del reparto Giudiziaria della Polizia Locale ha sventato l’ennesimo colpo tentato da una donna già nota per la mano lesta

Nel pomeriggio di ieri, martedì 25 gennaio, gli agenti hanno sventato un tentativo di furto all’interno della Coin di via XX Settembre. Tutto è successo intorno alle 16.30. Due operatori, che si trovavano all’interno del negozio per il consueto servizio di presidio e controllo della zona in abiti civili, hanno notato una donna, poi identificata in F.M., genovese di 32 anni, rimuovere le etichette antitaccheggio dalla confezione di un profumo in esposizione. Poi, la ladra ha nascosto la confezione nella tasca sinistra del giubbotto. La donna si è successivamente avviata all’uscita tentando di allontanarsi. Una volta all’esterno, gli agenti l’hanno fermata chiedendo di mostrare il contenuto delle tasche. Ne ha estratto una boccetta di profumo di una nota marca, del costo di 129 euro, priva di confezione e delle placche antitaccheggio, cosa che aveva evitato l’attivazione delle barriere antifurto.

La pattuglia del Nucleo Reati Predatori ha quindi condotto la persona fermata agli uffici di piazza Ortiz per l’identificazione e la perquisizione personale, essendo stata colta in flagranza di reato. La giovane era già nota per precedenti anche specifici (furto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti). Addosso, non le sono stati trovati altri oggetti.

F.M. è stata arrestata per tentato furto aggravato dalla violenza sulle cose esposte. Data la flagranza di reato, il pm ha disposto la custodia della donna presso il suo domicilio in attesa del rito per direttissima. Oggi l’arresto è stato convalidato e disposta la misura dell’obbligo di firma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: