città metropolitana 

Scuole, riscaldamenti assenti e freddo. Rete Studenti incontra la Città Metropolitana

«Porteremo alla consigliera delegata Laura Repetto i problemi che abbiamo raccolto. Chiediamo interventi urgenti per garantire diritto allo studio»

Negli istituti del territorio genovese gli studenti sono in stato di agitazione. A causa delle basse temperature registrate in questi giorni all’interno delle scuole: «Le lezioni – dicono -sono diventate impossibili con temperature anche inferiori ai 12 gradi. Già qualche giorno fa gli studenti del Cassini si erano rifiutati di entrare a lezione, mentre in questi giorni situazioni critiche anche al D’Oria e in altre scuole del territorio». Per questo la Rete degli Studenti Medi di Genova ha scritto alla Consigliera delegata da Città metropolitana all’edilizia scolastica Laura Repetto per riportare i problemi raccolti questi giorni sul territorio metropolitano.

L’incontro tra la consigliera e i rappresentanti degli studenti avverrà nella tarda mattinata di oggi, lunedì 6 dicembre.

«Riporteremo a Città Metropolitana tutti i problemi raccolti in questi giorni – Francesco Devoti della Rete degli Studenti di Genova -. La situazione è insostenibile e gli studenti sono entrati in stato di agitazione in tutta la provincia. I problemi ai riscaldamenti degli edifici sono dovuti a manutenzioni rare è uno stato di decadenza diffuso. La soluzione per mettere una toppa intanto è allungare l’orario di accensione dei caloriferi. Siamo sicuri che possa esserci un dialogo costante e proficuo con Città Metropolitana, ma serve agire».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: