comune 

Domani, 4 novembre, io ricordo delle vittime delle alluvioni 2011 e 2014

Un albero di ulivo sarà poi piantato all’interno del cortile della scuola dove studiava la piccola Gioia Djala

Domani, giovedì 4 novembre, Genova ricorda le sei vittime dell’alluvione del 2011 nel decennale della tragedia. Le celebrazioni inizieranno alle ore 10 in piazza Galileo Ferraris 4, accanto al monumento commemorativo, con un evento organizzato dall’Istituto Comprensivo Statale “Marassi” al quale interverranno il sindaco Marco Bucci, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, la consigliera della Città Metropolitana di Genova Laura Repetto, il presidente del Municipio III Bassa Val Bisagno Massimo Ferrante, il console onorario dell’Albania Giuseppe Durazzo e rappresentanti delle istituzioni insieme al comitato Parenti delle Vittime, la dirigente scolastica Maria Orestina Onofri ed ex-compagne di classe di Gioia Djala che quel giorno perse la vita.

Alle 10.30 autorità e parenti delle vittime si sposteranno all’incrocio tra corso Sardegna e corso De Stefanis dove, nei pressi della targa commemorativa, verranno deposte corone e fiori e sarà osservato un minuto di silenzio. 

Le cerimonie si concluderanno alle 10.45 a Borgo Incrociati, all’incrocio con piazza Giambattista Raggi prima delle gallerie, con la deposizione di una corona seguita da un minuto di silenzio in memoria di Antonio Campanella vittima dell’alluvione dell’ottobre 2014.

Per consentire lo svolgimento delle manifestazioni, dalle ore 8 alle 13, in piazza Galileo Ferraris saranno istituiti il divieto di circolazione e il divieto di sosta.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: