Sulla casa di Colombo volantini listati a lutto contro le celebrazioni – LE FOTO

L’unico messaggio scritto a penna recita «Rivendichiamo questa proprietà per conto dei Popoli indigeni delle Americhe»

Per i genovesi è motivo di orgoglio identitario, ma per molte popolazioni native e tanti movimenti oltre oceano il navigatore e la sua scoperta sono l’avvio del colonialismo, del razzismo, dello schiavismo. Non solo in Sud America, ma anche In alcune città statunitensi sono state abbattute statue di Cristoforo Colombo, l’esploratore genovese che nel 1492 approdò in quella che è attualmente l’isola di San Salvador, nell’arcipelago delle Bahamas, dando inizio alla conquista europea delle Americhe. Le statue di Colombo sono state abbattute a Richmond in Virginia e a Minneapolis in Minnesota, mentre altre a Boston e a Miami sono state vandalizzate, insieme a quelle di schiavisti, generali sudisti e politici associati più o meno direttamente al passato coloniale e razzista dei paesi occidentali.

Negli ultimi giorni in alcune città statunitensi sono state abbattute statue di Cristoforo Colombo, l’esploratore genovese che nel 1492 approdò in quella che è attualmente l’isola di San Salvador, nell’arcipelago delle Bahamas, dando inizio alla conquista europea delle Americhe. Le statue di Colombo sono state abbattute a Richmond in Virginia e a Minneapolis in Minnesota, mentre altre a Boston e a Miami sono state vandalizzate, insieme a quelle di schiavisti, generali sudisti e politici associati più o meno direttamente al passato coloniale e razzista dei paesi occidentali.

Da noi per l’anniversario ci sono per lo più cerimonie e convegni, a New York è arrivata alla 77º edizione la parata che è simbolo di italianità oltre oceano. Prudentemente, il presidente Biden ha deciso di dedicare questa giornata anche ai nativi americani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: