Allerta meteo prima gialla, poi arancione, infine rossa su Genova

Su Genova sarà gialla dalle 18, arancione dalle 22, quindi rossa dalle 14 di domani.

Arpal ha emanato L’ALLERTA PER TEMPORALI E PIOGGE DIFFUSE:

·         ZONA A: GIALLA dalle 22.00 di oggi, domenica 3 ottobre, poi ARANCIONE (gialla per i bacini grandi) dalle 06.00 di domani lunedì 4 ottobre;

·         ZONA B: GIALLA dalle 18.00 di oggi, domenica 3 ottobre, poi ARANCIONE dalle 22.00, poi ROSSA dalle 14.00 di domani lunedì 4 ottobre;

·         ZONA C: GIALLA dalle 22.00 di oggi, domenica 3 ottobre, poi ARANCIONE dalle 12.00 di domani lunedì 4 ottobre (bacini grandi GIALLA dalle 12 di domani lunedì 4 ottobre, poi ARANCIONE dalle 15.00);

·         ZONA D: GIALLA dalle 18.00 di oggi, domenica 3 ottobre, poi ARANCIONE (gialla per i bacini grandi) dalle 22.00, poi ROSSA dalle 14.00 di domani lunedì 4 ottobre;

·         ZONA E: GIALLA dalle 22.00 di oggi, domenica 3 ottobre, poi ARANCIONE dalle 06.00 di domani lunedì 4 ottobre (bacini grandi GIALLA dalle 06 di domani lunedì 4 ottobre, poi ARANCIONE dalle 15.00).

L’allerta arancione per temporali é il massimo grado di allertamemto.

Tutte le allerte vanno a mezzanotte di domani, ma verranno rivalutate nelle prossime uscite modellistiche.

Preceduta da fenomeni prefrontali molto intensi, arrivano sulla Liguria gli effetti di “Christian”*, la bassa pressione che porterà severo maltempo anche sulla nostra regione.

La mattinata odierna è stata contraddistinta dalle strutture temporalesche generate sul Mar Ligure da una convergenza che ha bloccato sul centro-ponente di Genova le precipitazioni: una prima fase intensa fra le 4 e le 7 ha visto cadere 78mm/1h su Genova Fiumara e circa 150mm/3h nei quartieri limitrofi. Poi fra le 11 e le 12 altro rovescio da 52mm/1h (13mm/5 minuti) su Pegli.  

L’instabilità tornerà ad aumentare dal tardo pomeriggio e in serata si verificherà un ulteriore peggioramento, con l’inizio della fase più intensa del passaggio perturbato che durerà per oltre ventiquattro ore e porterà, oltre ai forti rovesci iniziali e temporali, precipitazioni diffuse, raffiche di vento di burrasca e, da domani sera sul levante, mareggiata prima di scirocco e poi, martedì su tutta la regione, di libeccio .  

Dal pomeriggio di domani cambieranno le condizioni generali, con l’approssimarsi del fronte vero e proprio e forti contrasti fra masse d’aria caratterizzate da temperature molto diverse: i temporali più intensi potranno dare luogo anche al down-burst, potenti raffiche omnidirezionali potenzialmente distruttive.

Prestare la massima attenzione.

Ecco, dunque, il dettaglio dei fenomeni previsti per oggi, domani e dopodomani, contenuti nell’AVVISO METEOROLOGICO emesso dal Centro Funzionale Meteo Idrologico Arpal:

OGGI, domenica 03 ottobre 2021: Ancora condizioni di instabilità con locali rovesci o temporali e bassa probabilità di fenomeni forti fino al tardo pomeriggio. Dalla serata si attende un peggioramento con alta probabilità di rovesci o temporali forti su ACE e alta probabilità di fenomeni forti anche persistenti su BD.

DOMANI, lunedì 04 ottobre 2021: Precipitazioni diffuse fino a molto forti, anche a carattere di rovescio o temporale, più insistenti sul Centro della regione. Cumulate fino a elevate su tutte le zone. Alta probabilità di fenomeni forti, anche persistenti dalle prime ore su BD, a seguire anche sulle restanti zone. In particolare nel corso del pomeriggio saranno possibili forti raffiche di vento in corrispondenza dei temporali. Venti meridionali forti anche rafficati su BE, fino a burrasca rafficati su C. Mare in aumento ad agitato con possibili mareggiate su C in serata

DOPODOMANI, martedì 05 ottobre 2021: In mattinata ancora precipitazioni con cumulate significative su CE, dove saranno possibili locali rovesci o temporali con bassa probabilità di fenomeni forti (possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti). Venti forti da Sud-Ovest anche rafficati su AC. Mare agitato su tutte le zone con possibili mareggiate di Libeccio, in particolare dal pomeriggio. 

*nome assegnato dall’Università di Berlino, l’unico ente titolato in Europa a dare i nomi alle basse pressioni. Tale depressione risente degli effetti dell’uragano Sem, che ha attraversato l’Atlantico puntando verso il nord Europa.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

·         A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

·         B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

·         C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

·         D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

·         E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: