Prolungata l’allerta meteo. Via Trensasco chiusa per frana. Ancora tempesta di fulmini e grandine

Via Trensasco, in Media Valbisagno, chiusa per frana. Resterà chiusa fino a domani: lo comunica Sergio Gambino, consigliere delegato alla Protezione Civile. Arpal ha allungato l’allerta meteo arancione su Genova fino alle 17. Poi sarà gialla fino alle 20.

[AGGIORNAMENTO: via Trensasco aperta a senso unico alternato]

Sopra: grandine in centro storico. Sotto: la mappa dei fulmini.

Rovesci intensi, temporali forti o localmente molto forti interessano, dalla scorsa notte, in particolare il centro della Liguria, in spostamento verso Levante. La situazione resta fortemente instabile e, dunque

ARPAL ha PROLUNGATO  L’ALLERTA METEO PER TEMPORALI . Ecco modalità orari e zone coinvolte:

PONENTE (ZONE A,D): GIALLA FINO ALLE 17 DI OGGI, DOMENICA 26 SETTEMBRE

CENTRO DELLA REGIONE (ZONA B) : ARANCIONE FINO ALLE 17 POI GIALLA FINO ALLE 20 DI OGGI, DOMENICA 26 SETTEMBRE

ENTROTERRA DI LEVANTE (ZONA  E): ARANCIONE FINO ALLE 17 POI GIALLA FINO ALLA MEZZANOTTE DI OGGI, DOMENICA 26 SETTEMBRE

LEVANTE (ZONA C): ARANCIONE FINO ALLE 17 POI GIALLA FINO ALLE 2 DI DOMANI, LUNEDI’ 27 SETTEMBRE

Per i bacini grandi di C ed E ALLERTA GIALLA fino alle 17.00

Ricordiamo che l’arancione è il massimo livello di allertamento per i temporali.

Dalla scorsa notte tutta la Liguria  è interessata da rovesci intensi e temporali d’intensità forte o molto forte, accompagnati da una significativa attività elettrica. Precipitazioni d’intensità molto forte hanno interessato le zone interne del genovese(dati alle ore 11.30): nel comune di Torriglia 129.6 millimetri in un’ora in località Fallarosa, 129 a Torriglia paese, 105.6 in località Garaventa. Altre cumulate orarie molto elevate sono quelle di Davagna (88 millimetri), Cichero (San Colombano Certenoli) 77.2, Creto (Montoggio) 72.4, Croce Orero 71.8, Sella Giassina (Neirone, 70.2), Diga Brugneto e Pian dei Ratti (Orero) 68.0, Montoggio 67.6, La Presa (Bargagli) 63.6, Genova Quezzi (62.6), Loco Carchelli (Rovegno) 57.4, Genova Geirato 55.8, Camogli e Diga di Giacopiane 54.2, Viganego (Bargagli) e Vicomorasso (Sant’Olcese) 54.0, Rapallo 53.2. Da segnalare che, sui 5 minuti, si sono registrati 15.8 millimetri a Davagna, 15.6 a Pian dei Ratti (Orero) e Fallarosa (Torriglia). Sulle 12 ore Torriglia ha registrato 194.8 millimetri complessivi. Da segnalare il rinforzo dei venti meridionali con raffica massima di 79.6 km/h al Lago di Giacopiane.

Attualmente rovesci e temporali sono segnalati sul Ponente e andranno esaurendosi nel corso del pomeriggio; sul settore centrale, dopo una temporanea pausa, sono attesi nuovi fenomeni temporaleschi anche forti ma più isolati. Permane ancora per qualche ora la possibilità di avere fenomeni più strutturati e organizzati a Levante.

Ecco, dunque, il dettaglio dei fenomeni previsti per oggi, domani e dopodomani, contenuti nell’AVVISO METEOROLOGICO emesso questa mattina dal Centro Funzionale Meteo Idrologico Arpal:

OGGI DOMENICA 26 SETTEMBRE il sistema perturbato che dalle prime ore della giornata sta interessando il settore centrale della regione (BE) tenderà a spostarsi lentamente verso CE mantenendo carattere di temporale forte, organizzato e localmente persistente fino alle ore pomeridiane. A seguire si attendono isolati temporali forti, più probabili di CE, in esaurimento tra la serata e le prime ore della notte

DOMANI LUNEDI’ 27 SETTEMBRE fino alle prime ore della notte possibili isolati rovesci o temporali su C con possibili fenomeni localmente forti; esaurimento delle precipitazioni dalla mattinata

DOPODOMANI MARTEDI’ 28 SETTEMBRE nulla da segnalare

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

Nelle immagini la cartina della Liguria con le zone d’allertamento, la tabella con la scansione oraria dell’allerta e mappa con la distribuzione delle precipitazioni nelle ultime 12 ore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: