L’album di viaggio del Capitano Enrico D’Albertis diventa digitale e interattivo

Il Capitano D’Albertis lo aveva intitolato “Ciarpe, frastagli e scampoli 1877-78” e in questo album aveva raccolto tutti i ricordi del suo primo viaggio intorno al mondo,attraverso l’India, la Nuova Guinea, l’Australia, la Nuova Zelanda e la Tasmania, fino in Cina, Giappone e negli Stati Uniti, toccando Los Angeles, Chicago e New York e proseguendo poi verso Cuba, Panama e il Perù

Un grande albo fatto di ritagli di giornale, di menù di hotel e di navi, di biglietti da visita in varie lingue. Ma anche di tessere dei club esclusivi, di lettere di governatori e consoli, di inviti a pranzo dal sindaco, biglietti del teatro, telegrammi, cartine e barzellette. Un patrimonio di ricordi che è restaurato grazie a un progetto di crowdfunding e che oggi, diventa interattivo: un racconto digitale che accompagna il visitatore nel mondo esplorato dal Capitano, attraverso una dinamica di lettura in grado di trasmettere la stessa experience del libro originale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: