Alluvione in Germania, 42 morti e almeno 50 dispersi. 6 morti in Belgio

Sei case crollate, altre rischiano di cadere. Due vigili del fuoco hanno perso la vita. Evacuate alcune aree di Liegi

Dopo forti tempeste, almeno 42 persone sono morte in Renania-Palatinato e Renania settentrionale-Westfalia. Ci sono stati 18 morti nel distretto di Ahrweiler, qui mancano ancora oltre 50 persone. Il distretto di Euskirchen ha riportato 15 morti. Almeno 18 morti nel distretto di Ahrweiler dove molte persone sono ancora disperse. Il distretto di Euskirchen riporta 15 vittime. I distretti di Vulkaneifel, Trier-Saarburg, Bitburg-Prüm, Ahrweiler e il distretto di Rhein-Erft hanno dichiarato il disastro. Alcuni dei corpi non possono ancora essere recuperati.

Le forti piogge e inondazioni che hanno colpito la Germania occidentale. “Molte delle persone” disperse si trovano sui tetti delle case che sono state travolte dal fiume in piena nel comune di Schuld, nella Renania-Palatinato, ha detto un portavoce della polizia di Colonia.

La cittadina di Altena piange la perdita di uno dei suoi eroi pompieri. Il 46enne aveva tirato fuori un uomo dal fango insieme ai colleghi e gli aveva salvato la vita. Quando è salito sul veicolo di emergenza, il pompiere stesso è caduto nelle acque che lo hanno trascinato via. Poco dopo, i suoi colleghi sono riusciti solo a ritrovarlo morto.

Un altro pompiere è stato ucciso nella serata di ieri nel Märkisches Kreis. «Il 52enne è svenuto durante un’operazione. È morto nonostante la rianimazione e le misure di soccorso» ha detto la polizia.

Quello che sta vivendo la Germania è “una catastrofe, si può parlare di una tragedia”. Lo ha detto Angela Merkel parla di «catastrofe» e «tragedia». «Sono sconvolta dalle notizie che mi arrivano» ha detto, esprimendo cordoglio per le vittime.

Altri sei sono morti in Belgio e anche i Paesi Bassi sono stati gravemente colpiti. Problemi anche in Svizzera. La città belga di Liegi ha invitato tutti i residenti ad andarsene. I grandi fiumi hanno rotto gli argini dopo precipitazioni record.

Per alcune zone meridionali dei Paesi Bassi già oggetto di inondazioni sono stati emessi avvisi meteorologici per le prossime ore.
La provincia del Limburgo ha visto forti piogge durante la notte, con più di 400 case rimaste senza elettricità e strade principali costrette a chiudere.
Il fiume Mosa al livello record dell’acqua. Alcuni residenti di Liegi sono stati fatti evacuare.

«Grande dolore per le notizie che arrivano dall’ovest della Germania, colpito da una terribile alluvione che ha causato almeno 42 morti e tante persone disperse – scrive il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti su Facebook -. Vedere queste immagini riapre vecchie ferite in una terra come la nostra, che in passato ha pagato un prezzo altissimo in termini di vittime e di danni. Tutta la Liguria è vicina alla popolazione tedesca».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: