Imbrattata la panchina Arcobaleno dei giardini Marsano; il Municipio Media Valbisagno: «Ridipingiamola insieme»

La panchina era stata dipinta coi colori dell’Arcobaleno nell’ambito di un progetto di contrasto alla povertà educativa. Durante la notte del 29 giugno, dopo un pomeriggio di lavoro intenso da parte dei ragazzi nel pitturare con i colori dell’arcobaleno una delle panchine dei giardini, l’amara scoperta nel vedere la seduta ripitturata completamente di bianco

Il Municipio IV Media Valbisagno fa parte dei soggetti che hanno patrocinato e che seguono da vicino il progetto Co.di.C.E (Connessioni di Comunità Educanti). Si tratta di un progetto di sistema per il contrasto della povertà educativa nell’area metropolitana di Genova, promosso dalla Fondazione Con I Bambini Impresa Sociale e nato dalla collaborazione di enti del privato sociale, Istituti Scolastici Comprensivi, Regione Liguria e Alisa.

La proposta progettuale ha come obiettivo la costruzione di un modello di intervento che aumenti l’offerta di opportunità educative per le fasce più fragili della popolazione scolastica e non.

Nel territorio della Media Valbisagno l’intervento ha visto la collaborazione degli Educatori professionali di Agorà Società Cooperativa Sociale con il Municipio IV Media Valbisagno, l’area tecnica dello stesso Municipio, l’I.C. Staglieno, il Comitato Amici San Gottardo Giardini Marsano, esperti ed artisti del territorio.

Gli obiettivi sono: il rafforzamento della comunità educante, creando connessioni forti ed efficaci fra i vari soggetti della rete, la costruzione di un sistema integrato che preveda la partecipazione di tutta la comunità locale nella cura dei beni comuni e la stipula di un patto educativo.

I giardini L. Marsano sono stati il bene comune individuato con i ragazzi dell’I.C. Staglieno e le istituzioni locali, che saranno oggetto di interventi di riqualificazione urbana concertati con le istituzioni locali: ritinteggiatura di colore verde imperiale delle panchine presenti e, successivamente, su suggestione dei ragazzi coinvolti nel progetto, pittura di due panchine, una di colore rosso contro la violenza sulle donne e una arcobaleno contro l’odio, la negatività e la discriminazione e contro l’omofobia. Questa iniziativa ha l’obiettivo di promuovere la cultura del rispetto e dell’inclusione sociale per contrastare i pregiudizi, costruendo una comunità accogliente fondata sui diritti.

Roberto D’Avolio Presidente del Municipio IV commenta così l’accaduto: «Si tratta di un gesto tanto stupido quanto incredibile, pensare che una persona possa essere pronta con una latta di bianco a cancellare durante la notte un messaggio importante che i ragazzi del territrorio volevano dare è veramente disarmante. Quelle panchine colorate fanno parte di un progetto ampio di riqualificazione dei Giardini e rappresentano unsegnale positivo contro l’odio e la discriminazione, nel rispetto della nostra Costituzione. San Gottardo è una comunità inclusiva e i messaggi positivi che ci stanno arrivando dopo questo stupido gesto lo dimostrano».

Gli educatori del progetto, Gianluca Boscaro e Federica Covaia, esprimono così il loro disappunto: «siamo amareggiati per quanto accaduto, tuttavia non ci fermeremo. Insieme ai ragazzi, al Municipio e al Comitato giardini Marsano inviteremo la cittadinanza a ridipingere la panchina mercoledì 14 luglio dalle ore 15 in poi».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: