Sabato a Villa Serra l’appuntamento genovese del 1° Fiat 500 World Wide Meeting

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Fiat 500 Club Italia – Coordinamento di Genova organizza un evento per i veicoli storici, nello specifico proprio la vecchia Fiat 500, in Villa Serra di Comago. Appuntamento sabato 3 luglio dalle ore 9,30 alle 15,0, durante il 1° Fiat 500 World Wide Meeting, nell’ambito del quale sarà festeggiata la 1º Giornata Mondiale della 500 storica

Festa Planetaria della storica Fiat 500: 3.400 Cinquini in 100 piazze da 22 Nazioni

Tre giorni ed un centinaio di eventi in Italia e all’estero: è questo il 1° World Wide Meeting delle Fiat 500 storiche, in programma dal 2 al 4 luglio 2021: Un evento concepito in pieno periodo Covid, che ha raggiunto lo scopo “antidepressivo” che il Fiat 500 Club Italia si era posto. Lo scorso anno il raduno a Genova era stato annullato proprio per il Coronavirus.

Tanti raduni in ogni angolo della Penisola e in 22 Nazioni dei cinque continenti, ai quali parteciperanno complessivamente 3.400 equipaggi e che tutti potranno comunque seguire grazie all’intenso palinsesto al quale si sta dando forma definitiva in questi giorni. Tramite il sito internet del Fiat 500 Club Italia – www.500clubitalia.it – saranno trasmessi momenti in diretta o filmati preparati ad hoc, in modo da offrire a tutti gli appassionati uno spaccato di ciò che sta accadendo a centinaia se non addirittura a migliaia di chilometri di distanza. Distanza che sarà così annullata, grazie alla comune passione e alla tecnologia, alimentando il clima di festa e il coinvolgimento dei cinquecentisti, che da mesi attendevano di rimettere davvero in moto le proprie bicilindriche.

Da registrare la grande collaborazione tra i fiduciari italiani, che in diversi casi hanno scelto di riunire le forze di vari Coordinamenti per realizzare eventi di spessore, e l’impegno dei Club stranieri, legatissimi alla madrepatria della storica utilitaria.

Ma cosa bolle in pentola? In primis, la scelta delle location permetterà di ammirare luoghi suggestivi, da Piazzale Michelangelo a Firenze alle Saline dello Stagnone a Marsala, dalle Mura di Lucca alla Penisola Sorrentina, dal Museo dell’Automobile di Torino all’Auto Museum di Belgrado, che conserva la 500 che fu donata da Agnelli a Tito, passando per l’Espoo Car Museum di Helsinki. Borghi, scorci naturali, castelli, monumenti vari, le grandi città come Roma e l’Aja, fino ai luoghi a noi più lontani come l’Uruguay, il Sud Africa, la Nuova Zelanda, l’Australia, la Thailandia e il Giappone.

Oltre al rombo dei motori e ai colori delle carrozzerie, il pubblico potrà deliziarsi con veri e propri spettacoli di ogni genere: esibizione di gruppi folkloristici, cabarettisti, corpi bandistici, chef alle prese con prodotti tipici, figuranti in abiti storici, interventi delle autorità e di ospiti speciali.

Il tutto per festeggiare lei, l’icona del made in Italy, la vetturetta che ha motorizzato il nostro Paese e che sarà celebrata in particolare il 4 luglio, suo compleanno, con una Giornata Mondiale ad hoc che ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: