Ore 9, di nuovo bloccato l’accesso al porto. Chiusa via Cornigliano. Traffico da apocalisse a Ponente

Il problema dell’accesso al porto unito ai cantieri in città e in autostrada fa presagire un’estate di tregenda, con paralisi non solo delle direttrici autostradali, ma anche della viabilità cittadina

Alle ore 9 il flesso dei veicoli verso il terminal traghetti si è nuovamente interrotto. È giunto in porto un traghetto che ha scaricato veicoli in uscita. Il mancato assorbimento di veicoli verso il terminal traghetti sta determinando il blocco dell’accesso portuale San Benigno.

Il problema è sempre lo stesso: varchi chiusi o aperti solo in parte perché servirebbe più personale all’interno del porto. Da decenni si scarica il problema sulla città quando sarebbe facilmente risolvibile pagando il necessario numero di addetti e aprendo tutti gli accessi e impegnando il necessario numero di addetti al controllo passaporti per le navi che vanno in porti non europei.
Lo scorso anno fu impegnata la Polizia locale (quindi a spese della collettività) per risolvere il problema che i privati non riuscivano a governare proprio per il ristretto numero di addetti messo in campo. Anche oggi il problema è stato generato da un traghetto proveniente e diretto in un porto del Nord Africa.

A partire dalle ore 8,55, a causa traffico intenso, la Polizia locale ha disposto la chiusura di via Cornigliano direzione levante, con transito consentito ai soli residenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: