Via Cornigliano a doppio senso e delegazione paralizzata. Proteste dei cittadini. Il Civ si rivolge a un legale

Un tratto della strada è stato messo a senso unico alternato per i cantieri ed è stata subito odissea con traffico paralizzato dalle 7 de mattino e mezzi pubblici. Commercianti e abitanti esasperati. Bus bloccati nel traffico

«Da stamattina alle 7 paralisi totale. Poco fa si sono di nuovo bloccati due bus e un’ambulanza in mezzo che per uscire ci ha messo 15 minuti di orologio se quello sopra non è morto poco c’è mancato». Sono parole di rabbia quelle di Monica Albanese che parla a nome dei commercianti. «In una riunione, davanti a 30 commercianti, l’assessore Pietro Piciocchi ha detto che entro metà agosto i lavori saranno finiti – prosegue -. Noi siamo fortemente scettici. Nel frattempo, dopo la giornata di oggi, ci siamo rivolti a un legale per tutelarci».

Drammatica la situazione del trasporto pubblico locale. Perse diverse corse su alcune collinari del ponente come il 172. SI sono verificati ritardi su 189, 190, 188 perché i bus non riuscivano a uscire dalla rimessa. Non bastavano 20 o 30 minuti per passare l’incrocio. La linea 1 e la 3 avevano ritardi di 60 minuti.

«I bus pelano letteralmente le transenne, sfiorano i newjersey e la gente si deve districare in percorsi ostacoli. Le fermate vengono spostate all’improvviso non si capisce dove sostare ed è tutto improvvisato» dicono i residenti della zona -. E quando la riqualificazione della zona sarà terminata ci sarà una sola corsia che i bus dovranno dividersi con i padroncini che scaricano la merce, i corrieri. Se si guastasse non si riuscirebbe ad agganciarlo e trainarlo e si paralizzerebbe tutto».

Il post del Civ

«Questa foto è l’emblema dei lavori di Via Cornigliano; a due mesi dalla data di fine lavori (presunta ovviamente, visto che hanno completato solo 200 metri) l’ennesimo cambio di cantiere, mal fatto, mal organizzato, privo di presidio e subito abbandonato senza nessun operaio a lavorare (ce ne saremmo aspettati una decina almeno)… Non abbiamo più parole, forse nemmeno ci sono, finito inesorabilmente il tempo del dialogo, inizia quello delle vie legali…»

Il post dell’associazione ViviAmo Cornigliano

Il consigliere comunale della Lega Maurizio Amorfini scrive sulla propria bacheca Facebook: «Ancora la gente non ha capito che se dal Levante cittadino ci si deve recare verso il Ponente cittadino c’è la possibilità di percorrere la strada a mare VIA GUIDO ROSSA che è completamente LIBERA, questa è Via Cornigliano interessata dai lavori di riqualificazione e congestionata dal traffico veicolare perché tutti continuano a transitare da qui, ripeto VIA GUIDO ROSSA è completamente LIBERA. Usatela».

Anche molte persone in zona chiedono che la Polizia locale orienti costantemente gli automobilisti su via Guido Rossa e che la cartellonistica sia più grande ed evidente e che segnali che l’alternativa sono le code, tremende, di oggi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: