Aprirà domani alle 9 il nuovo Ponte don Acciai

I cantieri della settimana a Genova, con le eventuali deviazioni stradali. Continua la demolizione delle dighe di Begato

Aprirà domani alle 9, al transito veicolare e pedonale, il ponte Don Acciai, dopo i lavori di consolidamento strutturale e la realizzazione di tutte le finiture legate all’attraversamento pedonale, alle fermate Amt e all’accessibilità per le persone con disabilità.

Le attività, successive al collaudo statico effettuato a fine maggio, hanno comportato la modifica dei marciapiedi in corrispondenza delle fermate per gli autobus secondo le norme del Codice della Strada che prescrivono i giusti spazi di visibilità di un pedone in attraversamento con la contemporanea presenza di un autobus in fermata e la realizzazione delle ringhiere.

Dopo i lavori di consolidamento strutturale e la realizzazione di tutte le finiture legate all’attraversamento pedonale, alle fermate Amt e all’accessibilità per le persone con disabilità.

«L’adeguamento strutturale del ponte – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Pietro Piciocchi – ha richiesto un intervento molto impegnativo su un’infrastruttura che abbiamo deciso di chiudere nel 2018 perché da tempo necessitava di essere in sicurezza. Ringrazio il quartiere per aver sopportato gli inevitabili disagi per la convivenza con un grosso cantiere impattante sulla viabilità, i nostri tecnici che hanno saputo risolvere complessità di intervento in corso d’opera, anche impreviste come l’individuazione di incosistenze nel terreno durante i lavori, durati più del previsto proprio per problemi relativi a fondazioni profonde oltre 30 metri. Il rinnovato Don Acciai alleggerirà anche il traffico nei quartieri di San Teodoro e Oregina».

«Ringrazio l’assessore Piciocchi e tutti i tecnici del Comune – ha commentato il presidente del Municipio I Centro Est Andrea Carratù – per il grande impegno messo per superare le forti criticità tecniche legate all’assetto idrografico della zona – Il quartiere avrà, dopo tanti anni, finalmente un’infrastruttura moderna e sicura, che inserisce nel quadro degli interventi di rigenerazione del quartiere del Lagaccio, a partire dalla riqualificazione e trasformazione dell’ex Caserma Gavoglio».

Il progetto di consolidamento del ponte Don Acciai ha comportato la demolizione delle tre campate e delle due pile centrali ammalorate, lasciando in opera le pile di estremità e le porzioni di impalcato a ridosso di via Napoli e via Bari, la realizzazione di una struttura a telaio in carpenteria metallica (acciaio corten) al posto delle due pile preesistenti.

Ecco tutti i lavori della settimana a Genova

Da ieri sera e fino al 30 giugno, nell’intersezione con piazza delle Americhe, saranno ridotte le occupazioni stradali per la conclusione delle fasi esecutive dei lavori di recupero funzionale del Bisagno e il ripristino della viabilità, alla presenza di personale della direzione Mobilità. Il regolamento del traffico è eseguito dalla Polizia Locale. È confermato il limite di velocità a 30 chilometri all’ora.

Nessuna modifica ai percorsi pedonali e dei mezzi pubblici.

Dal 14 al 16 giugno (fascia oraria 21.30-3.30), in via di Francia, nel tratto compreso tra via Scarsellini e via Balleydier, è prevista la chiusura notturna dell’uscita della sopraelevata verso via di Francia e di via di Francia in entrambe le direzioni (tratto via Scarsellini – via Balleydier) per l’intervento sulla linea filobus Amt, nell’ambito dei lavori del nodo di San Benigno. È prevista la deviazione delle linee Amt su via Cantore, mentre la viabilità privata è deviata su via Milano e via Cantore.

Nell’ambito del progetto Equinix2 Africa Cable (di cui Genova diventerà sede con un hub digitale di collegamento tra Africa, Europa e Medio Oriente), lavori di scavo per l’interramento di cavidotti nei municipi Bassa Val Bisagno e Medio Levante.

Dal 14 al 26 giugno, dalle 8 alle 18, in corso Torino, tra via Ivrea e corso Buenos Ayres, sono introdotti il limite di velocità a 30 chilometri all’ora e divieto di fermata. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Dal 15 al 26 giugno, tra le 8 e le 17.30, in Lungobisagno d’Istria, tra via Toti e ponte Monteverde, sono introdotti il limite di velocità a 30 chilometri all’ora e divieto di fermata. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Dal 14 al 23 giugno, tra le 8 e le 18, in via Olivieri e via Cambiaso, sono introdotti il limite di velocità a 30 chilometri all’ora e divieto di fermata. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Fino al 23 giugno (nella fascia oraria 9-18), in corso De Stefanis, all’intersezione con piazzale Parenzo e nel piazzale stesso, sono introdotti il limite di velocità a 30 chilometri all’ora e divieto di fermata. Le lavorazioni di scavo in corso De Stefanis sono previste in orario notturno. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Fino al 25 giugno (nella fascia oraria tra le 9 e le 17.30) in via Pisa, nel tratto compreso tra via Boselli e via dei Maristi, è istituito il senso unico alternato regolato da movieri e il limite di velocità a 30 chilometri all’ora. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Fino al 4 luglio (nella fascia oraria tra le 20 alle 6) in piazza Carloforte sono introdotti il limite di velocità a 30 chilometri all’ora e divieto di fermata. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Fino al 21 giugno (nella fascia oraria tra le 20 alle 6 per il tratto che interessa piazza Manzoni) in corso Galliera tra il civico 6 e ponte Castelfidardo sono introdotti il limite di velocità a 30 chilometri all’ora e divieto di fermata. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Fino a domani, nell’ambito dei lavori di sistemazione idraulica del rio Cantarena, in via Cerruti, in adiacenza al letto del rio a cielo aperto, per consentire l’accesso ai mezzi di lavoro, sono istituiti il divieto di fermata e il limite massimo di 30 chilometri orari di velocità. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Dalle 13 del 12 giugno e le 19 del 113 giugno e dalle 13 del 19 giugno alle 19 del 20 giugno, in via Gneo, per i lavori di scavo per interramento cavidotti nell’ambito degli interventi sul percolatodotto, il limite di velocità è di 30 chilometri all’ora con divieto di fermata. Istituita la limitazione di transito ai mezzi superiori alle 3,5 tonnellate. Il capolinea del bus 172 è spostato all’altezza della cava Unicalce. Nessuna viabilità alternativa: strada senza sbocco.

Fino al 30 settembre, nell’ambito del progetto Waterfront di Levante, in via dei Pescatori e nel tratto terminale della terminale della sopraelevata Aldo Moro (planimetria allegata), è attivato un restringimento delle corsie di marcia, con limite di velocità a 30 chilometri all’ora, per consentire lo scavo per lo spostamento delle utenze.

San Martino, in largo Benzifino al 1° settembre, per lavori sui marciapiedi di via Pastore e viale Benedetto XV, è modificato il percorso pedonale per l’ospedale con la realizzazione di passerelle a sbalzo. È confermato il limite di velocità a 30 chilometri all’ora e divieto di fermata. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Fino al 30 novembre, è prorogato il senso unico alternato regolato da impianto semaforico sulla via Militare di Borzoli.

Fino al 31 dicembre, nell’ambito dell’adeguamento idraulico del torrente Chiaravagna a Sestri Ponente, tra via Sestri e via Giotto, sono modificati la sosta veicolare, i percorsi pedonali e la disciplina viaria nel tratto tra via Hermada e il torrente. Limitazione della velocità a 30 chilometri all’ora. Nessuna deviazione dei veicoli pubblici.

In via Cornigliano, nell’ambito dei lavori di riqualificazione, fino al 31 luglio, è istituito il senso unico alternato regolato da semaforo per lavori di scavo per lo spostamento delle utenze. Il limite di velocità è di 30 chilometri all’ora. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Fino al 1° luglio, lavori di interramento di un elettrodotto di linea ad alta tensione di Terna in Lungobisagno Dalmazia e Istria.

A Nervi, nel tratto compreso tra il sottopasso della stazione ferroviaria di Nervi fino alla Torre Groppallo (civico 26 r), dal 15 marzo per 200 giorni di lavorazione prevista, è stata autorizzata la rottura suolo da parte di Ireti spa per l’estensione delle reti gas e fognarie lungo la passeggiata Anita Garibaldi, I lavori comporteranno la chiusura al transito pedonale e veicolare nel tratto interessato.

In via Fiorino, viabilità con senso unico alternato semaforizzato (Fine lavori prevista 30 giugno).

Fino alle 24 del 30 giugno, per i lavori di manutenzione del viadotto stradale tra via Camozzini e via delle Fabbriche a Voltri, è installato un impianto semaforico per la gestione del cantiere sul lato ponente.

in via delle Fabbriche a Voltri, è istituito un senso unico alternato, regolato da semafori, per lo spostamento dell’area di lavoro sul viadotto da via CamozziniNon è prevista nessuna variazione o deviazione alle direttrici di marcia. Limite di velocità a 30 chilometri all’ora e divieto di fermata nei tratti interessati dalle lavorazioni. Nessuna modifica ai percorsi dei mezzi pubblici.

Nell’ambito dei lavori di demolizione della Diga di Begato, prosegue la chiusura del tratto di via Maritano compreso tra il Paladiamante e via Cechov. Fino all’altezza del Paladiamante l’accesso a via Maritano avverrà da via Teglia. Per raggiungere via Cechov e la parte a monte di via Maritano, i veicoli dovranno transitare da via Vezzani, via Wagner e via Linneo. Per motivi tecnici di pubblica incolumità, su richiesta della Direzione Facility Management, è stata chiusa via Pinolla. La linea 270 Amt è stata riorganizzata.

.

Tutti i lavori, Municipio per Municipio, e le ulteriori variazioni alle linee Amt al link: https://bit.ly/2TOdTqz

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: