Capitaneria e Vvf trovano e mettono in salvo i sub dispersi

Sono stati ritrovati, in meno di un’ora dall’allarme lanciato, ad oltre 2 miglia a ponente dal punto di immersione, trascinati dalla forte corrente presente in zona

Alle ore 12.30 odierne la Sala Operativa della Capitaneria di porto di Genova riceveva segnalazione tramite il numero BLU 1530 afferente la scomparsa di due subacquei dispersi durante un’immersione sul relitto della M/N HAVEN, nelle acque prospicienti il litorale di Arenzano (GE).
Immediatamente veniva attivata la macchina dei soccorsi, con l’invio in zona della dipendente Motovedetta SAR CP 311, del mezzo nautico dei Vigili del Fuoco VF1173 e dell’elicottero ELIDRAGO, con a bordo i sommozzatori dei Vigili del Fuoco ed il personale medico.
Grazie alla celerità dell’intervento, alle forze dispiegate, all’attività di coordinamento della Sala Operativa del 1° MRSC ed alla sinergica collaborazione delle organizzazioni in campo i dispersi sono stati ritrovati, in meno di un’ora dall’allarme lanciato, ad oltre 2 miglia a ponente dal punto di immersione, trascinati dalla forte corrente presente in zona.
Uno dei naufraghi veniva immediatamente verricellato dall’ELIDRAGO ed elitrasportato presso il locale nosocomio, mentre il secondo tratto a bordo della CP 311 e condotto presso la banchina del porto di Arenzano, ove veniva affidato alle cure del personale del 118.
Sono tutt’ora in corso gli accertamenti in loco da parte dei militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Arenzano, con l’ausilio del personale specializzato del V Nucleo Sub della Guardia Costiera, per delineare le cause dell’evento, che solo grazie alla tempestività dei soccorsi non ha avuto più gravi conseguenze.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: