Eutanasia, assolti in appello Mina Welby e Marco Cappato

La Corte d’Assise d’Appello di genova ha confermato la sentenza di primo grado per Mina, moglie di Piergiorgio Welby e tesoriere dell’associazione Luca Coscioni, e Marco Cappato, co-presidente dell’associazione

Il procuratore generale Roberto Aniello aveva chiesto proprio la conferma dell’assoluzione. ha chiesto la conferma dell’assoluzione per Marco Cappato e Mina Welby. I due erano accusati di aver prestato assistenza al suicidio di Davide Trentini (nella foto), il malato di Sla cinquantatreenne che quattro anni fa aveva scelto di morire in una clinica svizzera a cui si era rivolto per ottenere il suicidio assistito, legale in quello stato. All’epoca furono gli stessi Welby e Cappato ad autodenunciarsi. Al processo di primo grado, il pm aveva chiesto il minimo della pena, ma il giudice aveva deciso per l’assoluzione. La procura aveva presentato ricorso in appello dove, questa mattina, l’esito è stato lo stesso del primo grado.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: