Zoagli, la Regione finanzia il ripristino della passeggiata di levante

Sono stati presentati questa mattina i lavori di ripristino della passeggiata di levante a Zoagli, denominata “lungomare Canevaro” finanziati da Regione Liguria attraverso 335.500 euro di fondi di protezione civile. serviranno a mettere in sicurezza e riaprire al pubblico tutta la passeggiata lunga circa 800 metri che era collassata a ottobre 2018 sotto la furia della mareggiata

Al sopralluogo erano presenti l’assessore regionale alla Protezione civile e difesa del suolo Giacomo Giampedrone e il sindaco di Zoagli Fabio De Ponti.

I lavori che sono stati consegnati il 24 febbraio scorso, prevedono il completo ripristino delle strutture danneggiate e la ricostruzione in pietra locale e calcestruzzo del percorso con la realizzazione di fiorettature nella falesia e adeguata armatura in ferro. Le opere di finitura comprenderanno anche la realizzazione della ringhiera e della soletta di calpestio.

«Le risorse che abbiamo stanziato per la passeggiata di levante a Zoagli – spiega l’assessore regionale alle Infrastrutture e Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone – e che serviranno a ripristinare un tratto di 400 metri, si vanno ad aggiungere ad altri finanziamenti, pari a 400 mila euro, già stanziati per la passeggiata di ponente lo scorso anno. Per un totale complessivo di circa 700mila euro; risorse fondamentali per la difesa del suolo e della falesia stessa in quanto il percorso pedonale rappresenta il primo baluardo contro le mareggiate e il fenomeno erosivo per restituire a Zoagli l’unicità della sua passeggiata, in grado di attrarre molti turisti e di rappresentare un volano anche per la ripresa economica del territorio».

Di questo ultimo tratto di passeggiata sono già stati realizzati, in un mese e mezzo, sette arcate e si conta di riuscire ad arrivare al belvedere, realizzando circa tre quarti dei lavori, per renderla parzialmente fruibile già entro giugno, e concluderla definitivamente a settembre.

«Ringraziamo Regione Liguria per il grande aiuto che ci ha dato anche sostenendo la nostra richiesta presso il Dipartimento nazionale di Protezione civile – ha detto il sindaco Fabio De Ponti – Con questi ulteriori finanziamenti saremo in grado di riaprire completamente un’opera di grande bellezza paesaggistica come la nostra passeggiata che entro giugno, sarà terminata per tre quarti. Si tratta di un ripristino molto fedele all’originale per il quale abbiamo ottenuto anche il parere favorevole della Soprintendenza. Fino ad ora sono percorribili solo i primi 40 metri, ma contiamo di procedere di buona lena e concludere al più presto i lavori. Come Comune di Zoagli abbiamo stanziato 45mila euro che si andranno ad aggiungere al finanziamento regionale e serviranno al ripristino dell’illuminazione scenografica dell’intero tratto del percorso».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: