Medico condannato per violenza sessuale, i CC lo portano in carcere

Deve scontare quasi 4 anni di reclusione. È stato ristretto nel carcere di Pontedecimo dove scontano la pena i detenuti per reati a sfondo sessuale

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Genova, hanno tratto in arresto un cittadino italiano nato e residente a Genova, di professione medico, poiché colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica di Genova in quanto dovrà scontare la pena di anni 3 e 9 mesi di reclusione in ordine al reato di violenza sessuale. L’arrestato è stato ristretto presso il carcere di Genova Pontedecimo.
Si tratta del ginecologo imperiese Luca Nicoletti, accusato di violenza sessuale nei confronti di 7 pazienti, 5 delle quali si sono costituite parte civile.
La Cassazione, nel novembre scorso, aveva respinto il ricorso dell’avvocato Simone Vernazza, contro la condanna della Corte d’Appello di Genova, che in secondo grado aveva ridotto la pena stabilita in primo grado dal Tribunale di Imperia (8 anni e 6 mesi), modificando anche il risarcimento danni, riducendo la provvisionale, da 60 mila a 5 mila euro per le parti civili.

Ad arrestare Nicoletti, nel febbraio 2015, erano stati i carabinieri del Nas. Le vittime avevano denunciato di essere state molestate all’interno dell’ospedale dove il medico lavorava, un una stanza in cui non erano presenti altre persone e dove le porte erano state chiuse dall’uomo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: