Un oculista del San Martino va ad allungare la lista dei medici morti per Covid

Sergio Saccà aveva 66 anni, era uno stimato oculista. Ricoverato nella Rianimazione dell’ospedale, dove lavorava nel reparto di Oftalmologia, non ha retto alle complicazioni del virus

Sergio Saccà era un medico specialista in chirurgia oculare e aveva uno studio in via Palmaria. Lascia tre figli e due sorelle. Era, spiegano al San Martino, un <noto e stimato oculista da molti anni impegnato presso la Clinica Oculistica>.

L’Ospedale Policlinico San Martino intende esprimere <profondo cordoglio per la sua scomparsa, rinnovando stima e gratitudine al professionista per l’abnegazione e l’importante servizio svolto>.

Esperto in materia di patogenesi del glaucoma ed oftalmologia, da un punto di vista chirurgico operava sul segmento anteriore ed era in grado di eseguire numerosi interventi chirurgici: dalla cataratta mediante facoemulsificazione in anestesia topica alla nucleocattura manuale, dagli interventi fistolizzanti alla ricostruzione del segmento anteriore mediante membrana amniotica, dalla cheratoplastica al trapianto di congiuntiva. Il prof. Saccà, che operava un giorno la settimana presso l’Ospedale San Martino di Genova, aveva eseguito negli ultimi anni oltre 400 interventi sul segmento anteriore. Era stato autore di molteplici pubblicazioni nelle più importanti riviste e nei più noti portali del settore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: