Accese le luminarie a De Ferrari: un milione di lampadine sulla piazza – VIDEO

Nessuna festa ufficiale, evitati gli assembramenti che si sono verificati in altre zone d’Italia. Toti: <Abbiamo voluto trovare il modo per poterci sentire comunque uniti, come solo i liguri sanno fare nelle difficoltà>. Bucci: <Stiamo vivendo un periodo complesso, che non deve abbatterci ma renderci più forti e uniti. Solo così, nel rispetto reciproco, potremmo guardare a un futuro nuovo>

Sono state accese questo pomeriggio le illuminazioni della fontana di piazza De Ferrari e dell’albero di Natale, assieme alle luminarie che decorano tutti i palazzi che si affacciano sulla piazza, per un totale di circa un milione di lampadine che decorano e rischiarano la piazza principale della città. Un avvio “a sorpresa”, senza annunci, per non creare assembramenti e, allo stesso tempo, non rinunciare alle tradizionali luminarie natalizie.
L’accensione di oggi, dal capoluogo, vuole idealmente raggiungere tutti i borghi e le località della Liguria: proprio per far passare questa idea, sui social e sulle televisioni locali sarà visibile una animazione da 20 secondi, realizzata da due giovani creativi liguri, un messaggio di speranza in cui, partendo dall’accensione della fontana di piazza De Ferrari, una scia di luce si espande su tutta la piazza, sugli edifici circostanti, e da lì parte per illuminare tutta la Liguria.

E proprio per rafforzare questa suggestione, a breve partirà un nuovo contest Facebook che decreterà a colpi di clic il borgo o la città con l’illuminazione più bella, una competizione a cui potranno partecipare tutti i Comuni interessati della regione, sulla falsariga di quanto già accaduto con quella riservate ai Comuni Bandiera blu e quella dedicata ai Borghi più belli d’Italia e Bandiera arancione.
Nel complesso le due competizioni estive hanno visto “giocare” con i click 265mila utenti e regalato 4 milioni di visualizzazioni ai 58 Comuni liguri partecipanti.
Per il vincitore del contest natalizio, Regione Liguria realizzerà un video promozionale dedicato alle luminarie, da utilizzare a livello promozionale sui propri canali.

“Sarà un Natale diverso, ma in nessun modo meno sentito – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti –. Dovremo rinunciare alle feste e ai cenoni tipici di questo periodo e per questo, a maggior ragione, abbiamo voluto trovare il modo per poterci sentire comunque uniti, come solo i liguri sanno fare nelle difficoltà. Le luci che abbiamo acceso oggi partono da Genova ma si propagano in tanti comuni della Liguria, in un segno di continuità ideale che significa quanto sia importante restare uniti per superare insieme la tristezza e le difficoltà, per guardare al futuro con speranza. L’accensione di oggi serve a testimoniare, tutti assieme, la nostra voglia di ripartire, di riprenderci la vita e il nostro lavoro, di vivere appieno i nostri affetti”


“Le luci che illuminano la nostra città, quest’anno, ci riempiono gli occhi e il cuore di emozioni nuove – aggiunge il sindaco di Genova Marco Bucci – Stiamo vivendo un periodo complesso, che non deve abbatterci ma renderci più forti e uniti. Solo così, nel rispetto reciproco, potremmo guardare a un futuro nuovo”.


“Iren storicamente realizza luci artistiche di alto livello in diverse città italiane – spiega l’amministratore delegato di Iren Massimiliano Bianco – ma in questo momento, di fronte alla prospettiva di un Natale di sicuro particolare, diverso da quello a cui siamo abituati e vorremmo vivere, ha voluto dare un segnale forte di sostegno alla città in cui opera e ha una delle sedi principali, facendosi carico di allestire tutta l’illuminazione della piazza, a beneficio di tutti i genovesi”.

Dopo l’accensione dell’illuminazione di piazza De Ferrari e dell’albero di Natale, nei prossimi giorni, sarà la volta del palazzo della Camera di Commercio, e delle luminarie su tutta via Venti Settembre. “Oltre al grande sforzo fatto dai Civ per cui abbiamo messo a disposizione un bando per le luminarie natalizie – spiega l’assessore al commercio, centro storico e grandi eventi Paola Bordilli – abbiamo voluto implementare l’illuminazione natalizia della città, in particolare in quei quartieri, zone o palazzi che ne sarebbero rimasti privi. Partendo da Prè nel Centro Storico, da Sampierdarena a Ponte Carrega, quindi alle vallate, porteremo addobbi e luci per diffondere il più possibile l’atmosfera natalizia nei quartieri della Grande Genova in un momento storico difficile come quello attuale. La nostra amministrazione ha sempre creduto nell’importanza di una diffusa illuminazione per infondere lo spirito del Natale tra i genovesi e i visitatori della città. L’auspicio è contribuire a infondere ai genovesi un po’ di serenità, senso di comunità e, viste le limitazioni negli spostamenti, a godere dell’atmosfera natalizia anche nel proprio quartiere, sensibilizzando all’acquisto sotto casa, nei negozi di vicinato”.
Fervono i preparativi, da domani in poi, per le luminarie in via del Campo, Darsena, via Prè, nel quartiere di San Teodoro in largo San Francesco da Paola, per l’albero di Natale di Sampierdarena in largo Gozzano e a Ponte Carrega a Staglieno, quindi nei Municipi di cintura VII, IX e V.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: