I sindacati contro Aspi: «Vergognoso scaricabarile sui camionisti»

Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti: <Autostrade dichiara che alle 17 i camion erano sulla rete nonostante i divieti. Peccato ci siano entrati quando il divieto non c’era ancora e siano rimasti ostaggio perché non riuscivano ad uscire. Alcuni di loro ancora bloccati alle 21:30>

<La Società Autostrade ha perso un’occasione per tacere, faccia “mea culpa>. Lo dicono i segretari Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti.

<Abbiamo letto con stupore la nota di Autostrade nella quale dichiarava di non capire come fosse possibile che alle 17 gli autisti fossero bloccati nonostante il divieto – continuano -. Forse società autostrade non si è resa conto che camionisti, corrieri, autisti di pullman e singoli automobilisti sono rimasti sequestrati talmente tante ore che, quando sono entrati lungo la rete autostradale, non vi era nessun divieto. Quando il divieto è stato emesso, gli autisti ormai erano bloccati e non potevano più uscire. Come al solito Autostrade fa lo scaricabarile e cerca di affibbiare la paralisi dovuta avvenuta oggi ai camionisti. La Società dovrebbe scusarsi e intervenire immediatamente, con spargisale e spazzaneve, visto che ancora alle 21,30 risultano utenti bloccati>.

Le organizzazioni sindacali invitano Società Autostrade <ad attivarsi nel portare generi di prima necessità, scusandosi pubblicamente per i clamorosi errori di gestione del piano neve>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: