Continua violenza: un marito allontanato dalla casa coniugale e un ex denunciato per maltrattamenti

Ieri i poliziotti delle Volanti e del Commissariato di Sestri Ponente sono dovuti intervenire, rispettivamente, a Borgoratti a Sestri per due casi, in entrambi i casi ultimo atto di lunghe serie di maltrattamenti fisici e psicologici, in un caso davanti al figlio della coppia, minorenne

Ieri pomeriggio i poliziotti dell’U.P.G. hanno proceduto all’allontanamento d’urgenza dalla casa famigliare di un 56enne albanese.
A richiedere l’intervento della Polizia la figlia maggiorenne dell’uomo che, dopo essere intervenuta in difesa della madre picchiata dal padre, era stata a sua volta percossa.
Gli agenti hanno raggiunto in breve tempo il domicilio della ragazza trovando una situazione apparentemente tranquilla, salvo una pentola rovesciata a terra e acqua sul pavimento, confermata dall’uomo che ha cercato di minimizzare i fatti riferendo di una banale lite coniugale. I volti spaventati delle due donne non hanno però convinto gli operatori che le hanno accompagnate in ospedale, dove peraltro sono state medicate per contusioni agli arti, invitandole a raccontare quanto realmente accaduto. A quel punto, sentendosi al sicuro, le due hanno riferito di un trascorso tormentato da pesanti violenze fisiche e psicologiche, mai denunciate per paura di ritorsioni, la più grave accaduta circa tre anni fa ai danni della moglie che, a seguito di un calcio alla schiena, ha dovuto subire una delicata operazione. Appresa la reale situazione e ritenuto imminente il pericolo di reiterate condotte criminose, i poliziotti hanno proceduto all’allontanamento d’urgenza dell’uomo dalla casa famigliare.

Poche ore dopo, un’altra pattuglia dell’U.P.G. è dovuta intervenire in un’abitazione di Sestri Ponente dove un ex marito, mai rassegnatosi alla separazione, si è presentato alla porta della moglie pretendendo di entrare per prelevare alcuni effetti personali e, una volta all’interno, l’ha percossa e minacciata, tutto davanti al figlio minore. Anche in questo caso l’intervento degli agenti dell’U.P.G. è stato tempestivo e, anche in questo caso, l’uomo ha cercato di minimizzare l’accaduto raccontando particolari intimi e irrilevanti dell’ex moglie, nel tentativo di screditarla davanti agli occhi della Polizia. La donna, ascoltata separatamente, ha invece raccontato di una relazione tormentata proprio per le continue vessazione e le violenze fisiche e psicologiche, messe in atto dall’uomo spesso davanti agli occhi del figlio minore. Gli agenti, dopo averla invitata a sporgere denuncia, si sono proposti di accompagnarla in ospedale, ma lei ha rifiutato. L’ex marito, un italiano di 56 anni, è stato denunciato per maltrattamenti famigliari. Avviato “Codice Rosso”.

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: