Bolzaneto, sgomberata la maxi discarica abusiva davanti al campo nomadi

San Quirico, la Polizia locale del 5º distretto territoriale ha presidiato l’area durante l’intervento di Amiu che in due giorni ha smantellato la discarica abusiva che invadeva persino il marciapiede

L’operazione, complessa e ponderosa, ha previsto in via degli Artigiani un piano di smaltimento per i rifiuti ingombranti e speciali e di sicurezza per gli operatori dell’azienda multiservizi di igiene urbana. Non è la prima volta che l’area viene sgomberata, con ampio dispendio di denaro pubblico.
<La legalità è il nostro primo obiettivo – dice l’assessore alla Sicurezza Stefano Garassino -. Questo è uno dei luoghi dove è opportuno sistemare una telecamera per evitare l’abbandono anche di sostanze pericolose. Non si può consentire che il suolo pubblico venga usato come discarica. La Polizia locale, impegnata secondo il suo ruolo nelle operazioni di pulizia, si impegnerà al massimo per individuare il responsabili ed evitare il ripetersi di situazioni come queste, che sono intollerabili>.

<È stata un’operazione di bonifica importante e complessa che è stata possibile attraverso una stretta collaborazione tra l’assessorato all’Ambiente e Amiu – commenta l’assessore all’Igiene Urbana Matteo Campora – era doveroso restituire decoro alla strada e ai cittadini che la utilizzano e vivono in zona>.
L’abbandono di ingombranti e altri rifiuti è presumibilmente di provenienza “mista”. In parte la zona viene usata come discarica quotidiana dal campo, per il resto viene utilizzata da aziende che si disfano del materiale di risulta di ristrutturazioni e di sgombero delle case. Campora aveva già annunciato che tenterà il dialogo con i responsabili del campo nomadi. La sorveglianza della Polizia locale e quella della telecamera che verrà installata contribuiranno a tenere pulita l’area sgomberata per l’ennesima volta. Ogni operazione di pulizia costa una cifra ingente alla collettività.

<L’attività di pulizia e rimozione rifiuti, ha impegnato numerosi operatori ecologici coadiuvati con spazzatrici e pale meccaniche – dicono all’Amiu -. Purtroppo il fenomeno dei rifiuti abbandonati costringe l’azienda a continui interventi straordinari, come nel corso di quest’anno in cui sono state bonificate parecchie discariche abusive, sospendendo alcune attività già in programma. Tutto ciò causa un dispendio di denaro e di risorse per l’intera comunità. Ad ogni modo, i responsabili operativi della Valpolcevera seguiranno l’andamento della situazione, in modo da garantire il mantenimento della zona nelle ottimali condizioni di salubrità e igiene, potenziando anche i controlli e la prevenzione per l’abbandono di rifiuti>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: