A Vesima proiettile di mortaio da 81 risalente alla seconda guerra mondiale

Sgomberato il posteggio abbastanza vicino alla casa di Renzo Piano. Sul posto Polizia e Carabinieri

Si tratta di un vecchio ordigno bellico. In via Rubens ci sono le forze dell’ordine che hanno allontanato, coi loro veicoli, le persone che avevano posteggiato nel piazzale. Sul posto anche la Polizia locale per regolare il traffico. Via Rubens è stata chiusa e riaperta al traffico.

All’entrata in guerra dell’Italia, il 10 giugno 1940, risultavano nel Regio Esercito servizio 2177 pezzi Mod. 35. Questi erano assegnati a 212 compagnie mortai[2], ognuna su tre plotoni di due armi ciascuno[3]. Secondo l’ordinamento Pariani, ogni divisione di fanteria comprendeva un battaglione mortai con due compagnie mortai da 81; un’altra compagnia era in organico ad ognuno dei due reggimenti di fanteria. Dopo l’armistizio di Cassibile il Mod. 35 fu impiegato anche dall’Esercito Nazionale Repubblicano della Repubblica Sociale Italiana e rimase in servizio con l’Esercito Italiano fino agli anni sessanta.

Articolo in aggiornamento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: