E-distribuzione: per 200 famiglie di San Quirico, al buio da 48 ore, né luce né risposte

Per E-distribuzione <Il servizio elettrico sta tornando alla normalità>. Ma ai cittadini, che già stamattina avevano lanciato un appello dalle nostre pagine risposte non ne arrivano: <Enel riattacca la comunicazione. La situazione sta diventando pesante>. Le risposte non sono arrivate nemmeno a noi, che abbiamo posto la domanda direttamente alle 10:40 di stamattina

In redazione arriva il consueto comunicato auto encomiastico, con ringraziamenti vari alle autorità. In realtà a San Quirico la situazione è nerissima. Scrive E Distribuzione: <Grazie all’incessante lavoro delle task force di E-Distribuzione, Società del Gruppo Enel che gestisce le reti di media e bassa tensione, il servizio elettrico sta tornando alla normalità in tutta la Liguria, dopo i disservizi provocati dall’ondata di maltempo che ha colpito il Nord-Ovest durante la notte tra il 2 e il 3 Ottobre. E-Distribuzione sta rialimentando le ultime utenze residenziali senza fornitura elettrica, con i lavori che proseguiranno ininterrottamente fino al completo ripristino del servizio, con interventi puntuali dove necessari>.

Tutto benissimo, allora? Niente affatto, perché dopo l’appello che ci è giunto stamattina da una lettrice ce ne è arrivato un altro: non solo il guasto non è stato risposto ma, secondo i cittadini, al numero per la segnalazione dei guasti buttano giù la comunicazione.

<In via alla stazione di San Quirico. Siamo lasciati allo sbando da venerdì alle ore 19 – racconta Giulia Ferrando -. Non abbiamo luce e ho sentito voci che hanno detto che la situazione è a posto. Invece confermo che siamo senza luce da quasi 48ore! Siamo disperati. Si siamo senza luce e Enel riattacca la comunicazione. Sta diventando pesante. Siamo più di 200 famiglie senza elettricità>. Alla luce di questa testimonianza, la nota di E Distribuzione suona come una beffa. Tanto più che anche noi dalle 10:40 di questa mattina chiediamo a che punto è la riparazione del guasto, ma l’azienda continua a prendere tempo.

Seguiremo la vicenda. Ma ai cittadini che ci hanno segnalato il grave disservizio, che sembra ignorato da tutti, si sta scaricando il cellulare e probabilmente riavremo notizie solo quando tornerà la corrente elettrica. Ci impegniamo, comunque, a dare notizia dei tempi e di ulteriori mancate risposte dell’azienda ai clienti-consumatori.

Sotto: l’articolo di questa mattina.

Peraltro, l’azienda fornitrice è obbligata dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Aresa) che prevede l’erogazione in bolletta di indennizzi automatici, per i quali quindi non è necessario che i clienti presentino alcuna richiesta. Gli importi saranno calcolati sulla base di parametri stabiliti dalla Autorità stessa, quali la durata dell’interruzione, il numero di abitanti della zona interessata e la tipologia della fornitura. Gli indennizzi verranno trasferiti da E-Distribuzione a ciascun venditore decorsi 60 giorni dalle interruzioni. A tali tempi vanno aggiunti quelli necessari ai venditori per trasferire il rimborso ai clienti direttamente in bolletta.
Hanno diritto all’indennizzo automatico i clienti di bassa tensione che subiscono un’interruzione di almeno 8 ore nei Comuni con più di 5 mila abitanti e di almeno 12 ore nei Comuni più piccoli. Per quanto riguarda i clienti in media tensione, saranno indennizzati tutti quelli che hanno subito interruzioni di almeno 4 ore nei Comuni con più di 5 mila abitanti e di almeno 6 ore nei comuni più piccoli.

E-Distribuzione ricorda che, per la segnalare guasti e richiedere informazioni, è possibile contattare il numero verde 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile ricevere informazioni anche sui canali social Facebook e Twitter di E-Distribuzione nonché sul sito web www.e-distribuzione.it. Tutto questo, ovviamente, non è servito ai cittadini di via alla Stazione di San Quirico nemmeno per ricevere notizie sui tempi di riparazione.

AGGIORNAMENTO: la luce è tornata in due step. Gli ultimi della zona l’hanno riavuta alle 19.
Secondo la Regione <Erano molte migliaia le utenze Enel staccate e che in parte sono state riconnesse grazie al lavoro di Enel; ne restano 600 da collegare, di cui 300 nella città metropolitana di Genova,  50 in provincia di Imperia, 250 in provincia di Savona e domattina tutto dovrebbe essere ripristinato>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: