I numeri del Covid in Liguria: prima per casi e per morti

Il numero dei casi è pari, in questi giorni, a quello dell’inizio di marzo, quando, poi, la situazione precipitò. La speranza è che nel frattempo l’esperienza serva a evitare un nuovo decollo dei casi. Certamente, nell’ultima settimana, la Liguria è quella con più casi per abitante (nonostante non sia affatto la prima per test a nuovi casi) e più morti per abitante

La fonte di tutte le tabelle è il Ministero della Salute. Tutte le tabelle sono di Covidguard che si limita ad elaborare i dati del Ministero.

Sotto: l’incremento percentuale (non assoluto) dei casi nelle 4 province liguri.

Per quanto ne sappiamo, il cluster bengalese si sta esaurendo. Ma i numero non scendono. Come vedete, a Genova, ieri c’è stata una nuova impennata.

La Liguria è la Regione che ha avuto il maggior numero di nuovi contagi per abitante nell’ultima settimana

La Liguria è anche la regione col maggior numero di decessi per abitante nell’ultima settimana.

Nella giornata di ieri la Liguria è stata la terza area per numero di contagi per abitante dopo la provincia autonoma di Trento e la Valle d’Aosta

La (sgradita) pole position settimanale dei contagi è stata “conquistata” nonostante il numero dei tamponi per abitante effettuati sia ancora molto al di sotto di quello di altre regioni con problemi di contagio ben più ridotti.

Ma questo sarebbe il meno. Purtroppo la Liguria è molto bassa, sempre nell’ultima settimana, anche per quanto riguarda i nuovi casi testati: addirittura undicesima. Segno che il numero dei test è in cospicua parte orientato a verificare la guarigione dei malati già accertati. Il numero dei nuovi infetti è direttamente proporzionale al numero dei nuovi casi testati (mai testati prima).

La nostra petizione per aumentare il numero dei tamponi ha ricevuto già 5.366 firme. Firma anche tu su Change a questo link.

La speranza è che il tracciamento migliori con un maggior numero di tamponi e che questa domenica non accada come in tutte le domeniche precedenti, quando il numero dei test è sempre crollato rispetto agli altri giorni della settimana. Il contagio non fa la settimana corta, non dovrebbe farla nemmeno quella parte della sanità che lo traccia.
Speriamo che ora, col cambio della guardia in assessorato, si registrino significativi miglioramenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: