Lettera-denuncia di un gruppo di “contatti di positivo”: «Abbandonati dalla sanità ligure»

<Dopo 10 giorni dal contatto, 4 giorni dal risultato positivo del tampone del contatto, 48 ore dalla auto-denuncia tramite i nostri medici non siamo ancora stati neppure contattati per un appuntamento. Solo per puro senso civico di siamo messi da soli in isolamento, ma avremmo potuto continuare a circolare, lavorare, vivere come se nulla fosse. L’unica speranza è pagarsi il tampone privato?>

A scrivere sono due persone (che firmano, ma chiedono che il loro nome non compaia sul giornale), ma la lettera è scritta <con alcuni amici>. I due spiegano: <Descriviamo con preoccupazione la vicenda che stiamo vivendo in questi giorni, legata al nostro essere entrati in contatto con un Covid positivo. Nel testo vengono messi in luce i lunghi tempi di attesa per chi deve sottoporsi al tampone e quelle che, a nostro modo di vedere, sono vere e proprie inadempienze da parte della sanità ligure>.

Ecco la lettera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: