Asserragliato dentro ad un negozio minaccia i poliziotti con coltelli e mazzetta: arrestato

È successo a Sestri Ponente, in via Raimondo Amedeo Vigna, all’1:15 di stanotte. L’uomo, con un complice, è entrato nella bottega della compagna. Scoperto, si è asserragliato dentro. Dopo un’ora di trattative, i vigili del fuoco hanno permesso ai poliziotti di entrare usando i getti degli idranti. Lui è riuscito comunque a mandare due agenti all’ospedale prima di essere preso

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 45enne rumeno per resistenza a Pubblico Ufficiale denunciandolo altresì per  minacce, oltraggio e lesioni personali aggravate e ha denunciato un 32enne rumeno per resistenza a P.U.

Stanotte diverse volanti del’U.P.G. sono intervenute in Via Vigna a seguito della segnalazione di un cittadino che aveva visto aggirarsi con fare sospetto due soggetti che,  parlando a voce bassa, scavalcavano un muro del caseggiato con l’aiuto di una scala che avevano al seguito.

I poliziotti  si sono messi alla ricerca dei due trovandoli all’interno di un esercizio commerciale ubicato oltre il muro indicato.

Dal vetro del negozio, nonostante il buio, gli operatori hanno visto uno dei due uomini che stringeva un cane di grossa taglia con l’intento di non farlo abbaiare e l’altro sdraiato a terra. All’intimazione degli agenti di uscire allo scoperto il 45enne ha iniziato a inveire minacciandoli di morte. Per avvalorare le sue parole ha prelevato dietro il banco frigo del negozio due grossi coltelli da macellaio con i quali ha proseguito nel suo comportamento minaccioso e una mazzetta da muratore con la quale ha danneggiato parzialmente la porta del negozio davanti la quale si trovavano gli operatori.

Dopo circa un’ora di inutili tentativi di riportarlo alla calma, i poliziotti sono entrati all’interno del locale con l’aiuto dei Vigili del Fuoco che hanno usato l’idrante per costringere l’uomo a gettare a terra le armi.

Si è poi provveduto a metterlo in sicurezza nonostante la strenua resistenza che ha cagionato lesioni a due poliziotti (10  e 3 gg  di prognosi per traumi agli arti).

Anche il 32enne non è stato collaborativo e ha cercando di divincolarsi violentemente dalla presa degli agenti.

Il negozio visitato è risultato essere della compagna dell’arrestato con la quale ci sono contrasti e contenziosi in corso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: