Liguria, 50 cent di sconto su scontrino da 295 euro. Il giornalista del WSJ lo pubblica su Twitter

<Benvenuti in Liguria! – scrive sarcastico il corrispondente in Italia del prestigioso Wall Street Journal -. Un meraviglioso e generoso sconto in un ristorante ligure>

Eric Sylvers, corrispondente in Italia del prestigioso Wall Street Journal, ha postato su twitter lo scontrino senza dire in quale ristorante si trovasse, ma specificando che era in Liguria.

Confermata “worldwide” (cioè in tutto il mondo, grazie testimonianza in rete) la fama di Scrooge che contendiamo agli scozzesi. La torta di riso non è finita, insomma. Però il conto è salato e lo sconto suona come una presa in giro. Non un bel biglietto da visita per la Liguria turistica che tarda a comprendere che una maggiore affluenza porta soldi, tanti. Più di quelli che si possono risparmiare facendo sconti ridicoli (allora meglio non farli). Perché non si sa mai chi si siede al tavolo. A volte è, come Sylvers, cioè qualcuno che può far fare una brutta figura a tutta la regione nel mondo.
Tra l’altro, il conto non è su scontrino fiscale, ma sul retro del foglio di una comanda.

Qualcuno posta il video di Casalino che racconta la “tipica accoglienza ligure”

E lui risponde:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: