Carabiniere fuori servizio aggredito e rapinato nel centro storico

È successo oggi pomeriggio in via al Ponte Calvi, proprio sotto la caserma della Maddalena. Nella città vecchia in forte aumento i reati predatori, ma pochi denunciano se non devono farlo per i documenti

Il carabiniere, in forza al Nucleo Radiomobile, è stato aggredito mentre portava in giro il cane. Aveva appena finito di chiacchierare con un collega, anche lui fuori servizio e con un cane molto più grosso del suo. I malviventi, che probabilmente già lo avevano puntato per il Rolex nuovo di pacca (in realtà, acquistato usato, ma indossato solo poche volte) che portava al polso, hanno atteso che l’uomo (che era, ovviamente, in borghese) rimanesse da solo. Poi si sono avvicinati con la scusa di chiedergli di scattare loro una foto col cellulare (una scusa molto comune). Gli autori dell’assalto, di origine nordafricana, si sono avvicinati e uno ha afferrato il polso del militare, che nell’altra mano aveva il guinzaglio del suo cane. Hanno tentato di farlo cadere a terra, senza riuscirci. Lui ha difeso il cane e ha badato a non farsi portare via il cellulare e il portafogli, ma i delinquenti sono riusciti a strappargli l’orologio. Il tutto sotto gli occhi increduli dei passanti.

Tra le tante rapine avvenute negli ultimi giorni, quella che ha subito un ragazzo extracomunitario che abita alla Maddalena. Rientrando a casa nella notte del sabato, è stato aggredito in piazza Fossatello. Si è difeso ed è riuscito a non farsi rapinare. Dopo la brutta avventura ha deciso di non passare da via San Luca, che ormai la sera è evitata da tutti proprio per le pessime frequentazioni e ha preferito passare per Sottoripa, piazzetta Jacopo da Varagine e vico della Vena. Lì è stato aggredito nuovamente, ma da un diverso rapinatore che è riuscito a impossessarsi del telefono cellulare della vittima e a scappare nei vicoli adiacenti.

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: