Droga introdotta in carcere da mogli e fidanzate, indagine dei CC

Arrestata una donna di Pra’ che aveva a casa cocaina. Altre 8 persone indagate

Ieri mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Arenzano, hanno eseguito una serie di perquisizioni delegate a carico di alcuni indagati nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Genova e relativa ad un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti finalizzata anche a rifornire dei detenuti del carcere di Marassi.

Nel corso delle perquisizioni, una degli indagati, una donna, R.N., di 55 anni, disoccupata, pregiudicata, residente a Genova Pra’, è stata trovata in possesso di 19 dosi di cocaina, per un totale di 9 grammi, e materiale vario per il confezionamento. È stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio.

Altre 8 persone, tra cui un detenuto, sono state indagate. L’indagine è coordinata dal pm Giovanni Arena e ha portato anche al sequestro di numerose dosi di hashish, marijuana e pasticche di Subutex, farmaco oppiaceo. La droga veniva consumata, ma anche venduta agli altri detenuti.
Nei mesi scorsi la Polizia penitenziaria aveva trovato droga cucita negli indumenti perquisendo i parenti quando arrivavano in carcere per i colloqui.
   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: