La giornata orribile della Maddalena: risse, ubriachi, minacce

Ecco la cronologia della giornata, una delle più nere di un quartiere che ultimamente sta vivendo seri problemi non sono di spaccio, ma anche di ordine pubblico

Ore 9: un commerciante di via della Maddalena ci scrive che non può aprire il negozio perché c’è un uomo in stato d’ebbrezza piantato davanti alla saracinesca. Lo ha visto portare via ieri alle Vigne dalle forze dell’ordine, ma ora è di nuovo lì, ancora (o di nuovo) ubriaco e sta ancora bevendo. Arriva la polizia e lo allontana.

Ore 18:10: abitanti ci segnalano (con la foto che vedete in copertina), una rissa sempre alla Maddalena. Alcune persone si spintonano e alcune finiscono sulla merce e sulla vetrina di un negozio. Due agenti motociclisti della polizia di Stato (oggi responsabile del quadrante) arrivano, ma quando è tutto finito.


Alle 20:40 chiamano di nuovo dalla stessa strada spiegando che in un negozio di artigiano alimentare ci sono 10 ubriachi che continuano a bere e che la figlia di un abitante della zona è stata importunata da ubriachi e il padre è uscito col bastone (vecchio sistema centro storico che prima o poi tornerà in auge se continua a venir meno la legalità).

Ore 23: rissa in piazza Santo Sepolcro. La residente che ce lo segnala commenta amara: <Mi sono persino stancata di chiamare il 112>.

Lunedì il sindaco Marco Bucci porterà un piano al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza per tentare di arginare un fenomeno che diventa sempre più preoccupante. Il futuro del centro storico dipende molto da come finirà la discussione sul tema e chi metterà in campo forze per uscire da questa situazione drammatica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: