Esposti in Procura: “Nelle Rsa niente mascherine per non spaventare gli ospiti”

Sarebbe successo all’inizio della pandemia quando, secondo un alcune segnalazioni anonime, i vertici di alcune case di riposo avrebbero imposto ai dipendenti di non indossare i Dpi mettendo a rischio sia i lavoratori sia i pazienti

 Secondo gli esposti, sarebbero stati i responsabili delle Rsa a imporre ai dipendenti di non utilizzare i dispositivi di protezione individuale per evitare du mettere in allarme i degenti. La stessa cosa che sarebbe successa al Pio Albergo Trivulzio dove la procura di Milano sta indagando su 70 morti sospette e sul contagio di molti dipendenti.

Sui casi descritti a Genova indaga il pool Salute e Sanità coordinato dal procuratore aggiunto Francesco Pinto. Se gli esposti saranno giudicati attendibili, saranno i Nas a interrogare in video conferenza i dipendenti delle case di riposo. Il nucleo anti sofisticazione dei carabinieri sta effettuando tutte le indagini dell’inchiesta per epidemia colposa nelle Rsa.

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: