Bonus spesa, Bucci: “Alle 18:30 arrivate 5.134 domande”. Possibile una proroga

Un breve stop e qualche successivo rallentamento del sito del Comune per il grande numero di accessi contemporanei, ma l’intervento dei Servizi informativi è riuscita a limitare le difficoltà. Conto corrente per raccogliere fondi e aumentare la cifra a disposizione

L’assessore al Bilancio Pietro Piciocchi ha spiegato che, sempre alle 18:30, le chiamate per la compilazione assistita erano state già 10.243. Da domattina alle 8 un secondo numero verde si affiancherà a quello già esistente: 800583940. Sarà attivo fino alle 22.

La finestra per le domande sarà chiusa lunedì 6 aprile a mezzanotte salvo necessità di prorogare i termini, ipotesi che, ha detto il sindaco Marco Bucci, sarà valutata.

Il Sindaco ha anche ringraziato il terzo settore che si è messo a disposizione per aiutare i cittadini.

<Esiste una Genova solidale che si è messa a disposizione della comunità genovese per rispondere alle richieste di chiarimenti e aiutare nella procedura della compilazione della domanda – dicono al Forum del Terzo settore di Genova -. Oltre 50 volontari hanno risposto e stanno rispondendo alle telefonate al numero verde del comune. Volontari di associazioni, fondazioni, cooperative sociali che si sono messi al servizio di una comunità ferita. Ma le offerte di volontari sono state molte molte di più. Spiace in questo momento di pressione non riuscire a ringraziare tutte le organizzazioni ed i singoli che si sono messe a disposizione
riusciremo a farlo. Intanto vogliamo ringraziarli da qui e insieme ringraziare tutto lo staff del comune che fianco a fianco con noi sta lavorando all’organizzazione ed al centralino. Non tutto sta andando liscio, ci sono problemi col sito ma migliaia di persone (ad ora 5000 hanno già fatto domanda) e migliaia di telefonate sono state ricevute ed hanno ricevuto chiarimenti>.

Per informazioni e aiuto nella compilazione si può chiamare il centralino 010 557 4500. chi ha difficoltà di lingua può segnale al volontario o l’operatore che risponde tale difficoltà per poterlo mettere in contatto con i mediatori culturali incaricati.

E’ partito oggi, tra i primissimi in Italia, il servizio online del Comune di Genova (www.comune.genova.it ) a disposizione della popolazione residente per richiedere il buono spesa da utilizzare nei negozi convenzionati per chi si trova in difficoltà economiche a causa dell’emergenza Coronavirus.

Solo in poche ore sono oltre 27.000 gli utenti che hanno visitato la sezione specifica, e la pagina informativa dedicata al bonus è stata vista 53.000 volte.

In previsione di un grande afflusso al servizio (in tre ore e mezza – fino alle 18.30 – sono già 10.243 le telefonate ricevute), oltre al numero fisso 010.5574500 già attivo, e lo sarà sabato, domenica e lunedì dalle 8 alle 22, il Comune di Genova ha deciso di predisporre il numero verde gratuito 800.583940, attivo da domani alle 8. Il servizio è reso possibile dagli Uffici dei Sistemi informativi del Comune di Genova e con il supporto tecnico e professionale di Liguria Digitale, di Fastweb ed Infomaster. È stata anche modificata la prima schermata del sito istituzionale del Comune per rendere più facile l’accesso al servizio.

Le domande

Alle 18, ad appena tre ore dall’apertura delle iscrizioni, erano quasi 5 mila le domande per i buoni spesa da 100 euro correttamente completate e inserite nel database del Comune di Genova. Ogni domanda può contenere la richiesta per uno o più buoni pasto, in base al numero di componenti del nucleo famigliare. Altri 2.500 utenti erano contemporaneamente collegati al sito del Comune e stavano compilando i moduli.

Il sito istituzionale e il server applicativo sono stati messi sotto sforzo, ma hanno retto all’onda d’urto.

Le domande si potranno fare fino alla mezzanotte di lunedì 6 aprile. Poi verrà stilata una graduatoria sulla base dei requisiti indicati sul sito del Comune e inizierà la distribuzione dei buoni.

In totale, il Comune potrà distribuire circa 30 mila buoni pasto. Sono stati predisposti 25 punti di distribuzione su tutto il territorio cittadino e, per evitare assembramenti, ognuno riceverà un appuntamento, via mail o via telefono, in base alla lettera dell’alfabeto, e verrà invitato a presentarsi nella sede più vicina alla propria residenza.

La distribuzione sarà coordinata anche grazie alla Polizia Locale e alla Protezione civile. Per chi fosse impossibilitato a uscire da casa, si attiverà un servizio di consegna dei buoni pasto a domicilio.

E, intanto, ai 350 negozi di alimentari già convenzionati con il distributore scelto dal Comune, ieri se ne sono aggiunti altri trenta. Per chiedere di potersi convenzionare, i commercianti devono inviare una mail ai due indirizzi: ClientiTicket.Genova-IT@edenred.com e per conoscenza a suap@comune.genova.it con oggetto la dicitura “Convenzionamento voucher Comune di Genova”.


Il Comune di Genova ha aperto una raccolta fondi da destinare a fronteggiare l’emergenza sociale generata dall’attuale situazione sanitaria. Si tratta di risorse che andranno ad aggiungersi ai fondi messi a disposizione dalla Protezione civile per i Buoni alimentari.

Tutti coloro che volessero contribuire possono farlo attraverso il seguente conto corrente – La causale da inserire è: “Emergenza coronavirus: misure urgenti di solidarietà”:

Comune di Genova
via Garibaldi, 9
16124 Genova
Conto corrente n. 000100880807
presso Unicredit Spa – GENOVA TESORERIA COMUNALE
ABI 02008 – CAB 01459 – CIN T
IBAN IT 08 T 02008 01459 000100880807
BIC UNCRITMM
P.I. e C.F. 00856930102

“Stiamo affrontando un momento di particolare difficoltà – dichiara Pietro Piciocchi, assessore al bilancio del Comune di Genova – ma sono convinto che potremo uscirne insieme grazie alla generosità di tutti e reagendo da comunità vera quale abbiamo sempre dimostrato di essere. Come Amministrazione abbiamo voluto aprire una ulteriore possibilità per integrare il plafond messo a disposizione con i buoni alimentari”.

Piciocchi ha ringraziato il consigliere delegato alla Protezione Civile Sergio Gambino per la collaborazione all’iniziativa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: