Ansaldo Energia e ABB, ordine da 70 milioni da Terna per migliorare il sistema elettrico

Le ultime forniture prevedono che i compensatori sincroni siano dotati del “sistema volano”, un’innovazione progettata e realizzata con soluzioni innovative da Ansaldo Energia, in grado di aumentare l’inerzia complessiva del sistema rotante, minimizzando le perdite meccaniche grazie al fatto che esso è contenuto in una camera a vuoto

Il raggruppamento Temporaneo Concorrenti formato da Ansaldo Energia e ABB si è aggiudicato, all’esito di una gara europea, un ordine da Terna per un valore complessivo di oltre 70 milioni di Euro.

Lo scopo di fornitura di Ansaldo Energia, capofila dell’Associazione Temporanea di Impresa, include progettazione, fornitura, messa in servizio e manutenzione di tre compensatori sincroni da 250 MVAR ciascuno, da installare nel Centro Sud, più due compensatori sincroni in opzione, con opzione esercitabile entro un periodo massimo di 36 mesi dalla data di emissione dell’ordine. 

La messa in opera per i tre compensatori aggiudicati sarà completata nel 2022. 

Il compensatore sincrono rappresenta un’applicazione particolare dei generatori elettrici che, collegati alla rete di trasmissione Terna, scambiano energia reattiva con la rete e aumentano la potenza di cortocircuito. Sono inoltre in grado di fornire un contributo di inerzia alla rete elettrica rendendola maggiormente stabile. Questo obiettivo ha particolare rilievo in una rete dove sono molto diffusi gli impianti di generazione da fonti rinnovabili, soggetti a discontinuità della potenza erogata e caratterizzati da bassa inerzia o sua completa assenza.

Per questa gara, Ansaldo Energia ha scelto come partner ABB, in qualità di leader globale di tecnologie pionieristiche per la realizzazione di reti più intelligenti, più forti e più sostenibili. ABB fornirà, installerà e metterà in servizio il sistema per connettere i compensatori sincroni alla rete, inclusi i sistemi di protezione e controllo e le soluzioni di monitoraggio e diagnostica.

Il contratto prevede anche le attività di manutenzione e assistenza per una durata di venti anni per entrambi gli impianti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: