Al pronto soccorso uomo venuto in contatto con infetto. Scatta l’isolamento del personale sanitario

È successo alle 3:30 di questa notte. L’uomo, che accusa dolori al torace, è stato trasportato nel reparto Malattie infettive mentre gli operatori del Pronto Soccorso, 19 (sono 8 infermieri, 1 oss, 5 barrellieri, 2 militi delle pubbliche assistenze, 1 autista, 2 medici), sono in isolamento fiduciario. Più volte la Regione e Alisa hanno ripetuto di non recarsi al pronto soccorso se si è venuti in contatto con contagiati o se si proviene dai focolai di contagio, ma di chiamare il 112. L’uomo ha fatto esattamente il contrario.
Il percorso di presa in carica che parte dal 112 permette di separare le persone potenzialmente infette. Medici e infermieri sono protetti dal contagio diversamente dai colleghi che si devono occupare di ossa rotte o infarti. Se le persone a rischio vanno nel normale pronto soccorso, come minimo rischiano di mettere fuori combattimento una squadra di medici e infermieri che devono andare in isolamento, che si tratti di contagio reale o no. Insomma: si toglie personale di emergenza.

La nota dell’Ospedale e di Alisa

La Direzione Sanitaria dell’Ospedale Policlinico San Martino dichiara che alle 3.30 di stamani un uomo proveniente dallo spezzino è entrato in contatto con alcuni profili operativi presso il nostro Pronto Soccorso, denunciando un forte dolore toracico; i nostri operatori sono subito intervenuti, prendendo in gestione l’uomo che però, durante l’anamnesi, ha dichiarato di essere venuto in contatto a sua volta con il paziente 1 della Spezia. A questo punto il paziente è stato trasportato nel reparto di Malattie Infettive e contestualmente 19 operatori del Pronto Soccorso sono stati accompagnati in isolamento fiduciario precauzionale, come da protocollo operativo, nei nuovi ambienti dedicati del Pronto Soccorso e sono in attesa dei risultati del tampone a cui è stato sottoposto il paziente sospetto.

Questi sono gli ambienti dove sono stati accompagnati e dove si trovano tutt’ora gli operatori del Pronto Soccorso del San Martino entrati in contatto con l’uomo che si è auto-presentato con dolore toracico e ha detto solo in un secondo tempo di essere venuto a contatto con un contagiato.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: