Regione: “Attenzione, su chat Whatsapp private gira ordinanza sbagliata”

<Invitiamo tutti, amministratori compresi, ad avere senso di responsabilità e a non diffondere documenti non ufficiali per evitare situazioni come questa>. Nell’articolo: quella corretta

In riferimento ad alcune informazioni circa un’ordinanza che si starebbe diffondendo su alcune chat Whatsapp private, la Regione ha inviato quella corretta <per ribadire che l’unica ordinanza in vigore in Liguria è quella controfirmata a mano dal presidente Giovanni Toti> qui allegata in formato stampabile e presente sia su tutti i canali ufficiali dell’Ente.

Pare che qualche amministratore locale (per ogni Comune l’ordinanza è valida automaticamente, si tratta solo di recepirla e non serve alcuna ordinanza locale) abbia messo in giro una bozza che poi è stata modificata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: