Il ministero richiama il “Salame casereccio” Vida per rischio salmonella

È opportuno, se avete acquistato salame a fette, chiedere il nome del produttore e il tipo al vostro commerciante di fiducia ed, eventualmente, procedere come per quello intero: restituirlo al negozio che dovrà rimborsarlo e a sua volta rivolgersi al fornitore

Il ministero della Salute ha ritirato dal commercio per rischio microbiologico il “Salame casereccio” prodotto dalla Salumi Vida di Udine. Il salume intero pesa poco meno di due chili ed è quindi molto probabile che venga venduto sfuso a peso. Se lo avete acquistato intero riportatelo dove lo avete comperato (vi sarà risarcito).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: