Coro a Canto Libero per il Centro Antiviolenza

Venerdì 17 Gennaio ore 19,30 nell’Abbazia di San Bernardino (Mercato del Carmine) il coro Canto Libero diretto dal maestro Gianni Martini e il Centro Per Non Subire Violenza di Via Cairoli invitano la cittadinanza ad una serata speciale a sostegno del Centro Antiviolenza.
L’ingresso è libero con offerta minima a partire da 5€ .

 Alle ore 19.30 ci sarà la presentazione del libro “La Casa Rifugio a indirizzo segreto – 20 anni a Genova” a cura di Chiara Panero e Paola Toni. Un libro corale, tante voci e tante esperienze di donne che raccontano la nascita della Casa Rifugio e il suo sviluppo negli anni, la storia del Centro Per Non Subire Violenza da cui ha origine e tutti i progetti che il Centro sta portando avanti per sensibilizzare sui temi della violenza di genere.

 Alle ore 20.00 aperitivo con brindisi al nuovo anno.

 Alle ore 21.00 il concerto del Coro Canto Libero.

Durante la serata sarà disponibile avere copia del libro con una donazione di 12€ e copia del CD a 10€ realizzato dal Coro Canto Libero.

Gianni Martini chitarrista di Giorgio Gaber dal 1984 fino agli ultimi due album. Il suo percorso professionale inizia il 1972 con il gruppo dei Delirium di Ivano Fossati. Nel corso degli anni ha collaborato con: Arisa, Samuele Bersani, Claudio Bisio, i comici Luca e Paolo, Luciana Littizzetto, Paolo Jannacci, Neri Marcore’, Enzo Iacchetti, Rosanna Casale, Rocco Pappaleo, Paolo Rossi, Enrico Ruggeri e con tanti altri artisti e cantanti di successo.

Il coro Canto Libero è composto da 40 elementi. Il loro repertorio comprende autori, gruppi italiani e stranieri (anni 60-70) da Lucio Battisti all’Equipe 84, ai Giganti, ai Dik Dik, da Ray Charles a John Lennon.

Il Centro per non subire violenza ONLUS- storico Centro Antiviolenza a Genova- è un luogo di accoglienza, ascolto, orientamento e intervento per donne che vivono situazioni di disagio e sofferenza a causa della violenza di genere in tutte le sue manifestazioni: violenza psicologica, fisica, economica, sessuale, e stalking. Nasce negli anni 80 all’interno dell’Unione Donne Italiane. Il Centro nell’anno 2019 ha ricevuto circa 450 richieste di aiuto. L’80% delle donne che chiamano al Centro, dopo aver fissato il primo colloquio, si recano al Centro e iniziano il loro percorso di uscita dalla violenza utilizzando i servizi del Centro Antiviolenza. Nel 2019, il 77% delle donne erano italiane e il 23% straniere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: