Annunci
Ultime notizie di cronaca

Amiu Bonifiche in via San Felice: “Solo uffici”. Gli abitanti: “Strada già congestionata”

La notizia dell’insediamento confermata martedì scorso in consiglio comunale dall’assessore Giorgio Viale (a nome del collega responsabile della partita, Matteo Campora) ha spaventato i residenti. Ora l’azienda precisa che nella ex Bullonital non saranno effettuati trattamenti di sostanze pericolose, ma la protesta resta ed è contro l’aumento del traffico che desta perplessità anche al presidente del Municipio Media Valbisagno, Roberto D’Avolio

Sul trasferimento di Amiu Bonifiche presso la sede della ex Bullonital, in via San Felice, nel Municipio IV Valbisagno, Amiu Genova Spa, in qualità di capogruppo della società che dal 1997 si occupa di attività di bonifica di siti inquinanti e dello smaltimento di materiali pericolosi, precisa che <le ragioni del trasferimento nascono dal crollo di Ponte Morandi, che ha distrutto la sede operativa di Amiu Bonifiche> e sottolinea che <oggetto del trasferimento sono gli uffici amministrativi, il magazzino e gli spogliatoi>.
<Il nuovo sito sarà anche adibito a parcheggio di alcuni mezzi di piccole dimensioni – proseguono all’azienda -. La stessa area, in futuro, potrebbe essere utilizzata anche per un centro del riuso. Destinazione d’uso che allo stato attuale non è comunque prevista. Amiu sottolinea che il nuovo sito non sarà utilizzato per il deposito, lo stoccaggio o il transito di alcun tipo di rifiuto>. Amiu precisa inoltre che <l’area complessiva è di 4.500 metri quadrati, di cui 2.500 coperti e 2.000 scoperti. Il trasferimento partirà a gennaio 2020 e terminerà entro il primo quadrimestre dello stesso anno>.

<Non avevo dubbi che non ci sarebbero state attività inquinanti o pericolose – commenta il presidente del Municipio D’Avolio -. Ufficialmente l’assessorato non ci aveva fatto sapere niente a proposito del trasferimento. Non è una questione di principio, ma della necessità di comunicare con i cittadini. Se il Comune ci avesse chiesto, avrei consigliato di valutare l’impatto sulla viabilità. Non c’è alcun pericolo, ma il trasferimento in una via stretta non mi sembra idea intelligente. Il proprietario dell’immobile avrebbe potuto dare l’are a un’azienda privata, vero, ma certamente un’azienda di logistica non l’avrebbe scelta proprio per la situazione della viabilità. Bisogna spiegare ai cittadini quanti mezzi andranno e che traffico porteranno>.

Gli abitanti, alla luce della situazione della viabilità, stanno avviando una raccolta firme per chiedere che Amiu Bonifiche sia insediata altrove.

Annunci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: