Genova Capitale della Cultura d’Impresa 2019 per Confindustria Piccola Industria

Nella nostra città il Forum annuale di Confindustria Piccola Industria dal titolo: “Sostenibilità e crescita: il futuro delle piccole imprese”, che si svolgerà sabato 9 novembre, presso Ansaldo Energia. In occasione del Forum, verrà annunciata la Capitale della Cultura d’impresa 2020

L’incontro è l’occasione per approfondire i fattori abilitanti per la crescita, partendo da una nuova cultura di impresa che renda l’azienda competitiva e sostenibile e gli imprenditori più consapevoli del proprio ruolo sociale.  Al centro del dibattito anche gli ecosistemi, le infrastrutture – materiali e immateriali – il capitale e le filiere, tutti elementi strategici per poter competere nel mondo.  

Venerdì 8 novembre, alle 18.00, in Associazione, inaugurazione di “Genova Capitale della Cultura d’Impresa 2019”, il progetto di Confindustria nazionale che parte da Genova con un’edizione pilota curata dall’Associazione, e presentazione del volume “Per una moderna cultura d’impresa” di Valerio Castronovo.

Il programma

In occasione del Forum, verrà annunciata la Capitale della Cultura d’impresa 2020.

Venerdì 8 novembre prende il via “Genova Capitale della Cultura d’Impresa 2019”, l’edizione pilota curata da Confindustria Genova del progetto di Confindustria nazionale mirato a diffondere, con attività ed eventi, la consapevolezza del valore sociale, identitario ed economico della cultura del fare impresa.

Il palinsesto di “Genova Capitale della Cultura d’Impresa 2019” si apre con la presentazione del volume “Per una moderna cultura d’impresa”, di Valerio Castronovo (prefazione di Vincenzo Boccia, ed. Interlinea), alle 18.00 di venerdì 8 novembre, presso la sede di Confindustria Genova: attraverso i testi di sei grandi Presidenti di Confindustria (tra i quali il genovese Angelo Costa) l’Autore riproporrà, in un dialogo con Carlo Robiglio, Presidente Piccola Industria Confindustria, e Domenico Braccialarghe, Direttore Fondazione Ansaldo, un pezzo di storia italiana e internazionale, dal dopoguerra alla globalizzazione, mettendo in luce l’impegno del mondo imprenditoriale per la modernizzazione del Paese. Seguiranno gli interventi di Renzo Iorio, Presidente del Gruppo tecnico Cultura e Sviluppo di Confindustria, e di Francesco Giordano, Co-Ceo Commercial Banking Western Europe UniCredit e le conclusioni del Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia. In queste settimane, un Business Contest sta impegnano i ragazzi di alcuni istituti tecnici genovesi nella simulazione del rilancio di un’impresa familiare che opera nel comparto dell’olio d’oliva: dovranno sviluppare un piano industriale, un piano di comunicazione e un piano di marketing che consenta all’azienda di competere con maggiore efficienza anche sui mercati internazionali: il 13 novembre, al Salone Orientamenti, sarà il Vice Presidente di Confindustria al Capitale Umano, Giovanni Brugnoli, a premiare la scuola (o la classe) che avrà presentato il business plan più solido, sulla base del quale articolare, in due step successivi, il piano di comunicazione e il piano di marketing internazionale.

Per la rassegna “Ciak s’impresa”, sempre al Salone Orientamenti, il 14 novembre, proiezione dei cortometraggi “Memoria di una Valle. La Cultura della Fabbrica lungo il Polcevera” e “Un centro siderurgico a ciclo integrale”, commentati dallo storico del cinema Marco Salotti; il 19 novembre, al Cinema Sivori, Luca Rolandi (giornalista e ricercatore in storia sociale) introdurrà il lungometraggio “Genova, ritratto di una città” (1964) di Giuliano Montaldo, mentre il 27 novembre, a Palazzo San Giorgio, sarà ancora Marco Salotti a presentare “Il porto di Genova, una storia in immagini” (2007), realizzato dallo stesso Salotti con Maddalena Canale.

A proposito di porto, costruzioni e riparazioni navali sono al centro del convegno“Il distretto industriale del porto di Genova: i numeri di oggi, le prospettive di domani”, organizzato in collaborazione con Regione Liguria e in calendario il 25 novembre.
Il palinsesto di “Genova Capitale della Cultura d’Impresa 2019” comprende anche un originale esercizio di story telling, “Chiamami Impresa”: sei autori liguri sono stati invitati a visitare altrettante aziende e a scriverne poi liberamente, secondo la propria attitudine e prospettiva creativa; alcuni brani tratti dai testi realizzati saranno quindi oggetto di lettura recitata in pubblico il 28 novembre.Altre iniziative andranno a inserirsi nel programma di questa edizione pilota del progetto: visite guidate alla Mostra “Anni Venti in Italia. L’età dell’incertezza”, allaFondazione Wolfson ai Musei di Nervi, al Genoa Port Center, ai laboratori dell’IIT di Morego e al Great Campus agli Erzelli; laboratori di economia per i più piccoli alla Città dei bambini e dei ragazzi con gli animatori di Kidseconomics del CNR; i seminari di UCINA dedicati all’industria nautica e un convegno sull’archeologia industriale come strumento di marketing territoriale.

E infine, video-mapping sulla facciata del Palazzo della Regione Liguria con foto storiche e attuali di attività industriali.
Confindustria Genova ringrazia la Fondazione Ansaldo per la concessione del materiale fotografico e filmico e UniCredit per il sostegno al progetto, realizzato anche con il supporto delle aziende associate aderenti al piano di co-branding 2019.

La Capitale della Cultura d’impresa 2020 sarà annunciata in occasione del Forum annuale di Piccola Industria Confindustria, sabato 9 novembre, nello stabilimento di Ansaldo Energia di Cornigliano.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: