Annunci
Ultime notizie di cronaca

Oggi e domani, Giornate europee del patrimonio. Ecco gli appuntamenti genovesi

Sabato 21 e domenica 22 settembre nei musei e nei luoghi della cultura. Ecco tutto quello che potete vedere. Stasera Palazzo Reale aperto fino alle 22, Palazzo Spinola fino alle 22:30. Visite guidate nel centro storico e all’Archivio di Stato e molto altro

Gli istituti museali statali osserveranno gli orari di apertura ordinari, con i consueti costi (e le agevolazioni e gratuità previste per legge) per le aperture diurne di sabato 21 e di domenica  22  settembre. l’apertura straordinaria serale di sabato 21 settembre sarà di 3 ore, con biglietto di ingresso, al costo simbolico di 1 euro (eccetto le gratuità previste per legge).

SABATO 21 SETTEMBRE 2019, ore 15.00/19.00 – Museo di Palazzo Reale

Un, due, tre…Reale! Una sfida a squadre per tutte le età nelle sale del Museo.

Seguendo il tema prescelto per questa edizione delle Giornate Europee del patrimonio – ovvero “Un due tre…Arte! Cultura e intrattenimento” il Museo di Palazzo Reale propone un pomeriggio di gioco in museo, che permetterà di scoprire le bellezze delle collezioni divertendosi. 

Nell’atrio al piano terra il pubblico sarà chiamato a cimentarsi liberamente con il pampano e il gioco dei birilli. La vera sorpresa attende i visitatori dentro al Museo: una speciale versione dell’antico Gioco dell’Oca, in cui il tabellone è sostituito dalle magnifiche sale di Palazzo Reale. I partecipanti, divisi a squadre, si sfideranno fino ad arrivare nel Salone da Ballo. Il gioco è pensato per le famiglie, anche genitori e accompagnatori sono invitati a partecipare. 

Attività compresa nel biglietto di ingresso del Museo, gratuito fino a 18 anni.

Prenotazione consigliata al numero 010.2710236, singolarmente o già organizzati in squadra (max 6 persone). 

SABATO 21 SETTEMBRE 2019, ore 19.00/22.00, Museo di Palazzo Reale

Il Museo di Palazzo Reale sarà aperto fino alle ore 22.00 e visitabile al prezzo speciale di 1 euro! Alle 20.30 partirà una visita guidata dedicata ai capolavori delle collezioni (prenotazione consigliata al numero 010.2710236).

Le mostre attualmente in corso saranno aperte al pubblico fino alle ore 21.00 e dalle 19.00 accessibili anch’esse a 1 euro! Nel pomeriggio sarà possibile seguire una visita guidata compresa nel costo del biglietto di ingresso (alle 15.30 alla mostra su Santagata e alle 17.30 alla mostra sulle BAMBOLE). Le visite sono a cura del personale della cooperativa Solidarietà e Lavoro.

DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019, ore 17.00, Salone da Ballo

Salotto Musicale tra Sette e Ottocento

Trio Lanzini in concerto 

Elisa Lanzini, violino

Giovanni Lanzini, clarinetto

Michele Lanzini, violoncello

Franz Joseph HAYDN – Trio n. 2 in Mi bemolle Hob. 4 S2

Andante, Vivace, Minuetto andantino

Franz Joseph HAYDN – Trio n. 3 in SI bemolle Hob. 4 B1

Allegro, Adagio, Minuetto e Trio, Presto

Johann Baptist VANHAL – Trio op. 20 n. 1

Allegro moderato, Cantabile, Tempo di Minuetto

Wolfgang Amadeus MOZART – Tre Arie (dal Divertimento K.Anh. 229)

“Voi che sapete” (da “Le Nozze di Figaro”)

“Non più andrai” (da “Le Nozze di Figaro”)

“Là ci darem la mano” (da “Don Giovanni”)

Saverio MERCADANTE – Trio in Mib magg. per clarinetto, violino e violoncello

Allegro, Largo, Allegro molto

Famiglia di musicisti da tre generazioni, quella dei Lanzini, riunisce in questo delizioso trio il padre Giovanni clarinettista di lungo corso e di fama internazionale con i figli Michele ed Elisa, giovani e promettenti professionisti, già membri di orchestre e di gruppi di musica da camera di rilievo. Il programma presentato è al tempo stesso tanto godibile quanto di estremo interesse e presenta il clarinetto, strumento nato nel 18° secolo (e che in quello successivo, anche grazie ad autori quali Haydn e Mozart diverrà il nuovo principe degli strumenti a fiato) in una formazione abbastanza atipica e inconsueta accanto ai due strumenti cardine degli archi, quali il violino e il violoncello. I due trii di Franz Joseph Haydn, già modernamente influenzati dal modello tardo settecentesco della forma-sonata, uniti ad un raro trio (di una serie di 6) del compositore ceco Vanhal ed alla graziosa composizione di Saverio Mercadante dai toni decisamente propri dell’opera ottocentesca italiana, inframmezzati da Mozart, riescono a creare un clima intimo, di facile e intuibile ascolto, nel quale il clarinetto duetta e gareggia in virtuosismo col violino, sopra l’attento e gustoso basso continuo svolto dal violoncello.

Ingresso compreso nel biglietto di accesso al Museo.

Nel pomeriggio sarà possibile seguire una visita guidata compresa nel costo del biglietto di ingresso (alle 15.30 alla mostra su Santagata e alle 17.30 alla mostra sulle BAMBOLE). Le visite sono a cura del personale della cooperativa Solidarietà e Lavoro.

SABATO 21 SETTEMBRE 2019, ore 21.00 – Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

Il direttore della Galleria Nazionale della Liguria a Palazzo Spinola – Gianluca Zanelli – condurrà un approfondimento dedicato a due recenti acquisizioni (presentate in anteprima al pubblico il 19 settembre): la tela del maestro anversano, ma attivo per molti anni a Genova, Cornelio De Wael raffigurante Dar da mangiare ai poveri e il Martirio di sant’Erasmo di Alessandro Magnasco. I nuovi dipinti verranno accostati a due opere da tempo non esposte al pubblico e riproposte dopo un attento intervento di restauro:la tela con la Lavanda dei Piedi attribuita al Maestro di Resina, prima acquisizione nel 1954 destinata alla Galleria Nazionale della Liguria, e il Martirio di sant’Erasmo di Paolo Pagani, acquisito nel 1982.

Dalle 19.30 alle 22.30 ingresso al prezzo speciale di 1 euro.

DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019, ore 15.00-16.30-18.00 – Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

Case Museo, voci, oggetti, spazi. “Sua signoria sarà servita”. Le voci della servitù raccontano la quotidianità a Palazzo Spinola

Grazie ai documenti conservati nell’Archivio Storico del Palazzo di Pellicceria, ora Galleria Nazionale, è possibile dar voce alle diverse figure della servitù che vivevano nel palazzo, ma la cui vita quotidiana rimane in ombra rispetto a quella sotto i riflettori dei proprietari.

Le regole del contratto dello sguattero o del maggiordomo o le liste della spesa del cuoco, i conti per le loro livree, i salari e le mance pagate saranno i documenti che faranno da canovaccio alle chiacchere e ai commenti della servitù dalla quale il pubblico sarà accompagnato attraverso le sale del palazzo, dall’atrio alla cucina alla sala da pranzo approfittando di una immaginaria assenza dei nobili proprietari. 

Il documento riuscirà così a dar voce alle singole figure, presentandocele per nome, facendone intuire le fatiche e i doveri, facendoci immaginare le personalità, ripopolando il palazzo delle loro presenze. Il giovane domestico Paolino, la sguattera Annettina, la cameriera personale Carolina e tutti gli altri, saranno interpretati dai ragazzi dell’Istituto Superiore per il Turismo “E. Firpo – M. Buonarroti” di Genova, nell’ambito dei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, che vestiranno (letteralmente) i panni dei domestici di casa Spinola. I sontuosi salotti e le cucine del palazzo prenderanno così vita, attraverso i racconti del personale domestico che prestò servizio a Palazzo Spinola a fine Ottocento, in un percorso che unisce la visita al palazzo e una rievocazione basata sui documenti dell’archivio storico ancora conservati nella dimora degli Spinola, come il contratto di assunzione di un cocchiere, un rigido “mansionario” per i camerieri scritto dal marchese Giacomo Spinola a metà Ottocento, le “liste della spesa” del cuoco, i libri-paga.

Partecipazione compresa nel biglietto di accesso alla Galleria.

Prenotazione obbligatoria al numero 010.2705300

Di seguito si specificano gli orari di apertura dei due musei per l’intero week end:

Museo di Palazzo Reale

Sabato 21 settembre: 9.30/22.00

Domenica 22 settembre: 9.30/19.00

Le mostre attualmente in corso seguiranno il seguente, specifico, orario:

Sabato 21 settembre: 14.00/21.00

Domenica 22 settembre: 14.00/19.00

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

Sabato 21 settembre: 8.30/22.30

Domenica 22 settembre: 15.00/19.00

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: