Via Nizza, 49enne in scooter investito e ucciso da Suv guidato da un ubriaco

L’uomo era fermo sul suo scooter, posteggiato e il veicolo gli è volato addosso. Testimoni raccontano che il suv procedesse a zigzag. Si è poi schiantato contro una saracinesca

AGGIORNAMENTO: Il guidatore è stato arrestato dall’Infortunistica della polizia locale. A questo link: chi sono l’investitore e la vittima.

Tra via Nizza e via Cocito, ad Albaro, un uomo di 49 anni che era a bordo di uno scooter è stato investito e ucciso da un suv verso le 21.15 di stasera, 31 agosto. Sul posto i soccorsi inviati dal 118 (compresa un’auto medica) che hanno tentato di rianimare la vittima dell’investimento, ma per il ragazzo non c è stato nulla da fare. Presente la polizia locale del servizio serale, ma, alla luce della gravità delle condizioni della persona travolta, sono arrivati anche i colleghi dell’Infortunistica per i rilievi e per ricostruire la dinamica dell’incidente. Sul posto anche i vigili del fuoco. Purtroppo i soccorritori non sono riusciti a salvare la vita all’uomo le cui condizioni sono apparse subito disperate. Inutili le manovre di rianimazione comunque messe in atto.
Secondo alcuni testimoni, l’uomo era fermo sul suo scooter posteggiato quando è sopraggiunto il suv che procedeva a zig zag sulla carreggiata e lo ha travolto. Il veicolo è poi finito contro la saracinesca di un negozio dove la sua corsa si è finalmente fermata.

Per il conducente del suv è certa l’accusa di omicidio stradale. Se il test etilometrico, come pare molto probabile, fosse positivo potrebbe scattare l’arresto in flagranza già questa sera.
L’uomo alla guida e la donna che stava accanto a lui, secondo testimoni sul posto, sono entrambi completamente ubriachi.
Aggiornamento: l’investitore, un peruviano, ha una concentrazione di alcol nel sangue pari a 2,58 grammi per litro (2,47 alla seconda prova). L’articolo 589 bis del Codice Penale con l’aggravante dello stato di ebbrezza prevede l’arresto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: