Mulinetti di Nervi, strada stretta, 87enne malata portata a valle con la “capra”

Ancora una volta, una persona in difficoltà viene portata a valle con il trattorino cingolato che si usa per portare materiali pesanti nelle Fasce. Dario Di Giorgi, portavoce dei residenti: <Da tempo attendiamo l’allargamento della strada promesso dal Comune perché possa passare un mezzo di soccorso>

Maria Rosa ha 87 anni, abita nella via Mulinetti di Nervi, una strada strettissima, troppo stretta per l’ambulanza. È successo molte volte, purtroppo. Non solo all’anziana ma, a rotazione a molti dei residenti. L’unica soluzione è quella di trasportare il malato all’incrocio con la “capra”, una sorta di trattorino cingolato che si usa nelle fasce per superare i dislivelli.

Così, stamane, gli abitanti della strada, una comunità molto coesa, si sono dati daffare. In primis Dario Di Giorgi, che è uno dei portavoce dei residenti. Quello che da tempo, insieme agli altri residenti, lotta per per ottenere una strada che si possa percorrere con un piccolo mezzo di soccorso: un quod appositamente attrezzato.
Stamane la signora Maria Rosa è stata portata al pronto soccorso del San Martino con urgenza una volta caricata sull’ambulanza della Pubblica Assistenza Nerviese.

<Da tempo aspettiamo che il Comune mantenga la promessa di allargare e consolidare la strada perché ci possa passare un piccolo mezzo di soccorso – spiega Di Giorgi -. Qualche giorno fa abbiamo dovuto trasportare la guardia medica in scooter per un’altro ammalato. Il disagio è davvero consistente e nel caso serva un intervento rapido il tempo perso sarebbe moltissimo e potrebbe pregiudicare la riuscita del soccorso. Da tempo ci è stato promesso l’allargamento. Speriamo che venga eseguito in fretta perché il rischio che possa succedere qualcosa per la lentezza dei soccorsi causati dall’impossibilità di arrivo sul posto dei soccorsi è troppo alto>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: