Annunci
Ultime notizie di cronaca

Limet, caldo via via più afoso durante la settimana sulla Liguria

Tempo stabile con caldo in aumento, ma l’ondata di calore sarà meno intensa della precedente

<Inizia una nuova settimana nel cuore della stagione estiva e, dopo alcuni giorni all’insegna della variabilità soleggiata e temperature in linea con la medie, una nuova rimonta anticiclonica di matrice africana è alle porte. Sul Mediterraneo e l’Italia la nuova configurazione meteorologica che si andrà a creare nei prossimi giorni vedrà un allungamento prima da ovest dell’anticiclone delle Azzorre supportato subito dopo da una nuova rimonta di quello Nord-africano. Una nuova ondata di calore, va sottolineato, meno intensa di quella ormai storica di fine giugno> lo dice Stefano Capurro dell’associazione ligure di meteorologia Limet.

In questa carta a 500 hpa ( circa 5500 metri) del modello americano GFS centrata per le ore 12 di mercoledì 24 luglio, notiamo la cupola anticiclonica in risalita sull’Europa centro-occidentale.

Questa giornata di lunedì sulla Liguria, continua Capurro, vede cieli in parte sereni o poco nuvolosi con il diradamento sulla Riviera di Ponente del tappeto di nubi basse maccajose che ne hanno contraddistinto la domenica. Nei fondovalle padani del Savonese, in particolare in Val Bormida notiamo foschie o addirittura formazione nebbiose nei bassi strati. Le temperature minime, accompagnate da tassi d’umidità medio-alta, in leggera salita rispetto alla notte precedente, risultano comprese tra 20 e 24°C lungo la fascia costiera mentre nell’interno variano dai 9.2°C di Cabanne in Val d’Aveto nel Levante ligure ai 15/18°C dell’interno Ponente dove la copertura nuvolosa presente inibisce parzialmente la dissipazione del calore al suolo. La nuova rimonta altopressoria inizia a farsi sentire in quota dove troviamo minime di 15°C intorno ai 1800 metri di quota con lo zero termico che fra oggi e domani tornerà a sfiorare i 4500/4600 metri.

Dopo la storica ondata di calore di fine giugno, prosegue il previsore eccoci dunque a una seconda ondata di calore al momento decisamente inferiore come intensità e forse come durata. I massimi di calore ancora una volta risulteranno centrati a ovest in un corridoio compreso tra Algeria, Francia e Spagna fin a raggiungere via via il Nord Europa. Sulle nostre zone le temperature in un contesto di tempo stabile e soleggiato si riporteranno a sfiorare e talvolta superare nelle piane interne i 30°C. Lungo la costa le brezze mitigheranno in parte la calura ma non l’umidità con cui purtroppo dovremo convivere che renderà il clima particolarmente afoso lungo la costa e nelle isole di calore cittadine. Andrà un pò meglio nelle zone interne durante la notte e in montagna dove l’alito africano si farà sentire soprattutto di giorno con il solleone.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: