Annunci
Ultime notizie di cronaca

Ricercato anche a Genova Mimmo Massari l’omicida di Savona

Domenico “Mimmo” Massari è entrato in un karaoke e ucciso l’ex compagna, Deborah Ballesio, ferito altre due donne e colpito di striscio una bambina. Era già stato condannato per stalking

È ricercato anche a Genova il cinquantaquattrenne Domenico Massari, il meccanico disoccupato che ieri sera ha fatto fuoco in un locale di Savona uccidendo la ex moglie, la trentanovenne Deborah Ballesio, ferendo altre tre persone, due donne e una bambina. L’uomo aveva già messo in atto comportamenti violenti ne confronti della donna che erano culminati, nel 2015, al locale di lap dance che la moglie gestiva ad Altare. L’uomo aveva scontato, uscendo dal carcere nel 2018, un periodo di detenzione a seguito della condanna patteggiata a tre anni e due mesi per danneggiamenti e stalking e aveva il divieto di avvicinarsi alla donna. Quello di Deborah Ballesio è stato un omicidio annunciato, avvenuto davanti a un centinaio di persone nel locale dove la donna lavorava conducendo il karaoke.
Cinque i colpi che Massari ha sparato, tre le persone ferite. La più grave è una donna di 55 anni colpita da un proiettile a una gamba. Ha riportato la frattura del perone: 30 giorni la prognosi. Ferita anche un’altra donna colpita da schegge a una gamba e colpita di striscio anche una bambina.
Le foto di Massari sono state diffuse anche alle forze dell’ordine e alla polizia locale genovesi. L’uomo si è dato alla fuga subito dopo l’omicidio e nessuno lo ha più visto.  Ieri sera indossava pantaloni, maglietta e un berretto tipo baseball. Ricordate che è armato. Se lo vedete, non cercate di fermarlo, ma chiamate le forze dell’ordine.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: