Ponte Morandi 

550 uomini della polizia locale impegnati nel giorno della demolizione

Dalle 5 alle 24, 40 presidi, controllo delle evacuazioni, attività nei centri d’accoglienza, presidi alle uscite autostradali sulla strada della Superba, sulla Sopraelevata. Particolare attenzione ai mezzi pesanti
I ringraziamenti dell’assessore Garassino e l’apprezzamento del comandante Giurato

Poteva essere l’Armageddon del traffico, È finita con qualche rallentamento in mattinata è un po’ di coda in sopraelevata nel tardo pomeriggio, a causa della chiusura del casello di Genova Ovest, riaperto alle 21.30, e alla partenza di traghetti. Se tutto o quasi è andato per il verso giusto lo dobbiamo anche ai cantunè. Le operazioni della polizia locale sono iniziate nella prima mattina, con il posizionamento degli operatori. La polizia ocale ha messo in campo una forza di 550 uomini, dalle 5 di questa mattina alle 24 di questa sera, che hanno lavorato e stanno lavorando per la sicurezza della circolazione e la tutela della incolumità pubblica, anche in collaborazione con le forze di polizia, la protezione civile, il 118, l’Associazione Nazionale Carabinieri e, ovviamente, i vigili del fuoco.

Sono stati presidiati oltre 40 punti vitali per il mantenimento della circolazione, altri 16 punti di accesso nella zona rossa al confine di 400 metri dall’area di crollo. Nella prima mattina 64 agenti sono stati impiegati per il controllo della evacuazione civico per civico, 10 stanno collaborando nelle attività dei centri di accoglienza e 60 presidiano le uscite autostradali, la strada Superba, la strada Aldo Moro e i principali  svincoli cittadini per il transito dei mezzi pesanti. <La polizia locale genovese è orgogliosa di essere stata parte delle forze positive che hanno lavorato all’ottimo risultato di questa giornata chiave nella storia della nostra città> concludono al corpo.

<Anche questa volta – commenta l’assessore alla polizia locale Stefano Garassino – la polizia locale ha saputo essere all’altezza, una risorsa per la città. Sono orgoglioso del Corpo che non si risparmia mai, anche in situazioni difficili come quella di oggi. Voglio ringraziare tutti per il senso di responsabilità, la professionalità e le capacità messe in campo>.

Il comandante Gianluca Giurato ha inviato una lettera a tutti i lavoratori del corpo: <Anche oggi vi siete tutti distinti per la grande professionalità, spiccato senso del dovere e spirito di sacrificio dando un fondamentale contributo alla buona riuscita di un evento di grande importanza per la Città. Il vostro comandante, l’Amministrazione ma, quel che più conta, i Cittadini sono orgogliosi di voi. Davvero grazie per tutto quello che fate>.

Foto di Marco Pelizza

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: