Quartieri 

La movida si sposta a levante, danni a Boccadasse. Nasce un comitato di cittadini

Alcol e schiamazzi, ma questo sarebbe il meno. Il peggio è rappresentato dal vandalismo che devasta i beni pubblici e privati: ringhiere, illuminazione, auto posteggiate. Poi ci sono spazzatura e vetri ovunque

Come d’inverno nel centro storico: non solo schiamazzi fino al mattino, ma anche cocci di vetro per terra, ragazzi ubriachi, vandalismo sia sulle cose pubbliche sia su auto e portoni della zona. Con l’estate, puntualmente, la movida s’è spostata nel levante della città e le conseguenze non sono tardate, ad esempio in via Boccadasse e nei Giardini Tarabotto.

I giardini Tarabotto, luogo di ritrovo dei ragazzi la sera e la notte

Si vedono chiaramente nelle foto: lampioni e paletti divelti, ringhiera rotta, vetri delle auto spaccati, cocci di vetro ovunque (tanto che è rischioso anche portare i bimbi ai giardini di giorno), marciapiedi rotti, spazzatura abbandonata per terra.
Per questo i cittadini della zona si stanno unendo per chiedere al Comune soluzioni, visto che la zona rischia di diventare invivibile e la godibilità dell’area è già compromessa. Non è possibile che si lasci un’intera generazione libera di causare danni in tutti i luoghi della città in cui si sposta, nei bus, nel centro storico, nel levante d’estate. Il fenomeno è controllato dalla polizia locale che interviene anche per reprimere l’abuso di alcol da parte di minori e l’uso di stupefacenti, ma non può essere sempre dappertutto. Manca totalmente un approccio sociale al problema, anche scolastico, anche sulle famiglie. E senza quello non si può pensare di tamponare in eterno i problemi con i controlli, che pure sono necessari nell’immediato.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: