La denuncia del Pd: “Tursi consente comizio FdI in piazza vietata”

I Democratici: <Il Comune nega Caricamento al Pd e concede Largo XX Ottobre alla Meloni. Due pesi e due misure. Andremo fino in fondo>. Il partito valuta un esposto alla Procura

<Dopo che la Giunta Bucci ha negato il permesso di occupazione suolo pubblico al Partito Democratico, che aveva organizzato per questo fine settimana tre giorni di dibattiti in piazza Caricamento, con la motivazione che piazza Caricamento non è inserita nell’elenco dei luoghi in cui possono tenersi i comizi elettorali – dicono al Pd -. Oggi l’onorevole Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, ha tenuto in comizio in una piazza non annoverata nell’elenco della Delibera sulla quale si fondava la motivazione della Giunta, cioè in Largo XII Ottobre, davanti all’ex bar Moody.  Questo lo stratagemma: sul manifesto c’è scritto Piazza Piccapietra (luogo autorizzato) invece di fatto il comizio si è svolto in Largo XII Ottobre, dove sarebbe vietato secondo la Delibera che al Pd non ha concesso di fare la tre giorni politica in Piazza Caricamento>. 

<Sono stati utilizzati due pesi e due misure, commettendo una grave scorrettezza – continuano i democratici -. Ci riserveremo ogni azione per comprendere come il Comune possa applicare regole differenti a Fratelli d’Italia e al Partito Democratico>.

La polizia locale ha controllato il volantinaggio Dem sul Ponte Monumentale per vedere se ci fossero tutti i permessi ma, secondo il Pd, ha permesso il comizio di Fratelli d’Italia in largo XII Ottobre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: