Parchi di Nervi, 8 mila euro di verbali delle guardie zoofile

Nei parchi di Nervi verbali per 8 mila euro dal giugno scorso ad opera delle guardie zoofile ambientali. A fare il bilancio dell’attività è il capo nucleo Gian Lorenzo Termanini. <Facciamo controlli a sorpresa giornalieri – dice – Dal giugno scorso, l’impegno per la vigilanza dei parchi del municipio IX Levante è stato enorme. All’inizio regnava il caos, con cani liberi ovunque, atti vandalici, biciclette elettriche a tutta velocità, ubriachi molesti, rifiuti abbandonati, deturpamento del verde. Dopo tanto lavoro e, appunto, circa 8 euro di verbali, ormai solo il dieci per cento non rispetta le regole. Il nostro intento è quello di fare in modo che le rispettino tutti, ma non sempre il nostro lavoro viene agevolato, anzi…>.
Oltre agli interventi della polizia locale (sono in atto controlli in tutta la città per reprimere il fenomeno della mancata raccolta delle deiezioni canine da parte dei proprietari degli animali), ci sono, quindi, quelli delle guardie zoofile. Qualche tempo fa Termanini trovò proprio a Nervi bocconi avvelenati capaci di uccidere i cani, ma tra le azioni messe in atto ci sono anche quelle di controllo dei parchi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: